Sergey Sirotkin è il più veloce nelle libere di Monaco

Il russo della ART Grand Prix svetta in una sessione caratterizzata da ben tre incidenti alla Sainte Devote. Nella sua scia ci sono Nato e Lynn, mentre il migliore degli italiani è Marciello in ottava piazza. Più staccati Ghiotto e Giovinazzi.

Sergey Sirotkin è il più veloce nelle libere di Monaco
Sergey Sirotkin, ART Grand Prix
Pirelli tyres in front of Carlin garage
Raffaele Marciello, RUSSIAN TIME signs an autograph
Pirelli tyres in front of Racing Engineering garage
Jordan King, Racing Engineering
Sergey Sirotkin, ART Grand Prix
Jimmy Eriksson, Arden International
Luca Ghiotto, Trident

Sergey Sirotkin è stato il più veloce nel turno unico di prove libere del round di Montecarlo della GP2. Una sessione caratterizzata da ben tre interventi della Virtual Safety Car, dovuti tutti ad incidenti avvenuti alla Sainte Devote, che hanno avuto per protagonisti nell'ordine Pierre Gasly, Nobuharu Matsushita e Daniel De Jong.

Il russo della ART Grand Prix ha staccato un tempo di 1'20"361 con cui ha distanziato di meno di un decimo il francese Norman Nato. Veloce però anche il collaudatore della Williams, il britannico Alex Lynn, che ha chiuso a 110 millesimi dalla vetta.

Quarto tempo per l'altro francese Arthur Pic, tallonato da vicino da Jordan King e da Mitch Evans. Nonostante il già citato incidente ed il fatto di non essere riuscito a montare le gomme supersoft, è interessante quindi anche il settimo tempo di Gasly, che è l'ultimo ad essere sceso sotto all'1'21".

Il primo ad essere rimasto al di sopra di questa soglia è Raffaele Marciello, che quindi è stato anche il migliore degli italiani in ottava posizione con la monoposto della Russian Time.

I suoi connazionali Luca Ghiotto ed Antonio Giovinazzi invece non se la passano altrettanto bene in 13esima e 15esima piazza. Per entrambi però era il debutto sul tracciato monegasco, quindi essere riusciti a rimanere lontani dai guai è già positivo.

Pos. Driver Team Time Gap
1 Sergey Sirotkin ART Grand Prix 1:20.361  
2 Norman Nato Racing Engineering 1:20.440 0.079
3 Alex Lynn DAMS 1:20.471 0.110
4 Arthur Pic Rapax 1:20.666 0.305
5 Jordan King Racing Engineering 1:20.735 0.374
6 Mitch Evans Pertamina Campos Racing 1:20.825 0.464
7 Pierre Gasly PREMA Racing 1:20.959 0.598
8 Raffaele Marciello Russian Time 1:21.001 0.640
9 Oliver Rowland MP Motorsport 1:21.039 0.678
10 Artem Markelov Russian Time 1:21.221 0.860
11 Nicholas Latifi DAMS 1:21.424 1.063
12 Sergio Canamasas Carlin 1:21.483 1.122
13 Luca Ghiotto Trident 1:21.652 1.291
14 Sean Gelael Pertamina Campos Racing 1:21.954 1.593
15 Antonio Giovinazzi PREMA Racing 1:22.023 1.662
16  Marvin Kirchhofer Carlin 1:22.212 1.851
17 Gustav Malja Rapax 1:22.392 2.031
18 Daniel de Jong MP Motorsport 1:22.473 2.112
19 Nabil Jeffri Arden International 1:23.210 2.849
20 Nobuharu Matsushita ART Grand Prix 1:23.867 3.506
21 Jimmy Eriksson Arden International 1:23.979 3.618
22 Philo Paz Armand Trident 1:24.024 3.663

 

condividi
commenti
Gara 2: Lynn si riscatta ma che paura per Giovinazzi
Articolo precedente

Gara 2: Lynn si riscatta ma che paura per Giovinazzi

Articolo successivo

Sirotkin si prende la pole di Monaco e segna il nuovo record

Sirotkin si prende la pole di Monaco e segna il nuovo record
Carica i commenti