Abu Dhabi, Day 2: Gasly si conferma il più veloce

Abu Dhabi, Day 2: Gasly si conferma il più veloce

Doppietta Dams con Ocon che sale al secondo posto. Quarto Marciello, in pista Beitske Visser

Pierre Gasly si è confermato sicuramente uno dei piloti da tenere d'occhio nella prossima stagione della GP2 anche nella seconda giornata dei test collettivi di Abu Dhabi. Il francese proveniente dalla World Series by Renault ha infatti concesso il bis di ieri, risultando il più veloce.

Nel turno pomeridiano il portacolori della Dams ha realizzato un crono di 1'48"663. Una prestazione che gli ha consentito di distanziare di quasi quattro decimi il compagno di squadra Esteban Ocon, che quindi oggi ha fatto un passo avanti deciso, ma anche di risultare alla fine l'unico capace di infrangere il muro dell'1'49".

In terza posizione troviamo Arthur Pic, che con la sua monoposto del Campos Racing era stato il più veloce nella sessione mattutina, che comunque è stata un turno sostanzialmente di studio un po' per tutti, visto che sono stati davvero parecchi i piloti che oggi hanno cambiato squadra.

Dietro al francese troviamo Raffaele Marciello, reduce dai test di Formula 1 con la Ferrari ed oggi impegnato con la Status GP. L'italiano ha preceduto di poco un Rene Binder molto competitivo con la vettura della Trident. Parlando di ragazzi di casa nostra, in pista si è visto anche Kevin Ceccon, ma il portacolori della Rapax ha faticato abbastanza, chiudendo con il 19esimo crono in mattinata e con il 22esimo al pomeriggio.

Non si deve dimenticare poi di segnalare la presenza in pista della prima ragazza della GP2, l'olandese Beitske Visser: tra la mattina ed il pomeriggio si è migliorata di oltre un secondo con la vettura della Lazarus, ma comunque è rimasta nelle posizioni di rincalzo del gruppo, staccata di un paio di secondi dalla vetta. Va detto comunque che anche il campione in carica della GP3, Alex Lynn, oggi ha faticato abbastanza a trovare il ritmo, chiudendo 20esimo.

Tre le bandiere rosse che hanno animato la giornata. Quella con più danni è stata quella di Sergey Sirotkin: il russo è finito contro le barriere della curva 1, uscendo illeso dalla sua monoposto della Rapax, della quale invece non si può dire la stessa cosa.

GP2, Abu Dhabi, 28/11/2014
Seconda giornata di test collettivi
1. Pierre Gasly - Dams - 1'48"663
2. Esteban Ocon - Dams - 1'49"048
3. Arthur Pic - Campos - 1'49"204
4. Raffaele Marciello - Status GP - 1'49"287
5. Rene Binder - Trident - 1'49"320
6. Jordan King - Arden - 1'49"321
7. Daniel De Jong - MP Motorsport - 1'49"600
8. Rio Haryanto - Campos - 1'49"639
9. Artem Markelov - Russian Time - 1'49"645
10. Andre Negrao - Arden - 1'49"669
11. Nobuharu Matsushita - ART Grand Prix - 1'49"690
12. Dino Zamparelli - Status GP - 1'49"833
13. Nathanael Berthon - Lazarus - 1'49"836
14. Emil Bernstorff - Hilmer Motorsport - 1'49"857
15. Nicholas Latifi - Hilmer Motorsport - 1'49"883
16. Jazeman Jaafar - Racing Engineering - 1'49"956
17. Norman Nato - Russian Time - 1'50"010
18. Marlon Stockinger - MP Motorsport - 1'50"040
19. Zoel Amberg - Trident - 1'50"076
20. Alex Lynn - Carlin - 1'50"138
21. Sandy Stuvik - ART Grand Prix - 1'50"189
22. Julian Leal - Carlin - 1'50"190
23. Kevin Ceccon - Rapax - 1'50"226
24. Simon Trummer - Racing Engineering - 1'50"604
25. Beitske Visser - Lazarus - 1'50"799
26. Sergey Sirotkin - Rapax - 1'50"895
27. Koudai Tsukakoshi - ART Grand Prix - 1'51"386

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Piloti Arthur Pic , Esteban Ocon , Pierre Gasly
Articolo di tipo Ultime notizie