Rossi batte Marciello e fa la pole a Monte-Carlo

condividi
commenti
Rossi batte Marciello e fa la pole a Monte-Carlo
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
21 mag 2015, 17:10

In una sessione condizionata dalla pioggia, l'americano ha colto il miglior tempo del suo gruppo e l'assoluto

Per la prima volta da sei sessioni di qualifiche della GP2 a questa parte non sarà Stoffel Vandoorne a scattare dalla pole position, ma Alexander Rossi, dominatore del Gruppo B di qualificazione, che domani potrà prendere il via di Gara 1 dalla prima casella dello schieramento potendo contare su un vantaggio considerevole per quanto riguarda la lotta per la vittoria. 

Le Qualifiche sul tracciato cittadino di Monte-Carlo sono state divise in due gruppi, il Gruppo A e il B. I piloti più rapidi sono scesi in pista nel "B", potendo contare su una pista molto più asciutta rispetto a quella trovata dai colleghi nella mini-sessione precedente. A imporsi è stato il pilota statunitense Alexander Rossi, già in evidenza nelle libere di questa mattina, il quale ha fermato il cronometro in 1'37"019.

Il pilota del team Campos Racing ha subito messo in chiaro le cose, palesando la sua superiorità sin dai primi passaggi sul traguardo, per poi confermarla proprio negli ultimi tentativi. Rossi coglie così i 4 punti garantiti dalla pole position e scavalca Rio Haryanto in classifica generale, diventando così il primo inseguitore di Vandoorne. Per l'americano si tratta della seconda pole in carriera nella serie, la prima stagionale.

Accanto al pilota nordamericano scatterà il nostro Raffaele Marciello, mattatore del Gruppo A (che ha visto scendere in pista tutti i piloti con il numero dispari sulle rispettive vetture e di certo il più competitivo), il quale è riuscito a domare la propria monoposto del team Trident, portandola a conquistare una prima fila eccezionale. 

Dietro al nostro portacolori - tornato ai box visibilmente soddisfatto della propria prestazione - prenderà il via Arthur Pic. Il pilota transalpino non è riuscito a tornare in vetta alla lista dei tempi come invece era riuscito a fare nelle libere del mattino, accontentandosi comunque di una seconda fila importante. Seconda fila e quarta posizione per il leader della classifica generale piloti, Stoffel Vandoorne. Il pilota del programma giovani della McLaren sembra comunque in netto miglioramento rispetto all'anno scorso, quando in gara riuscì a cogliere due risultati molto al di sotto delle aspettative. 

Aprirà la terza fila Sergey Sirotkin. Il russo del team Rapax si è mostrato assai rapido e incisivo in condizioni di pista bagnata, anche se il suo divario dal miglior crono delle due sessioni è di oltre un secondo e tre decimi. Bene anche Julian Leal, sesto assoluto. Nick Yelloly regala invece buone speranze al team Hilmer Motorsport con il suo settimo posto e condividerà la quarta fila con Jordan King del team Racing Engineering. 

Buona la nona posizione per Sergio Canamasas, confermatosi ad alto livello anche su pista bagnata dopo aver stupito nel primo turno di prove di questa giornata. Chiuderà la quinta fila e la Top Ten Daniel De Jong, il quale ha però terminato le sue Qualifiche contro le barriere dopo aver calcolato male la staccata nel tratto che porta alla discesa dell'ex curva Loews (la più lenta di tutto il tracciato). 

GP2 - Montecarlo - Qualifiche (Gruppo 1)

GP2 - Montecarlo - Qualifiche (Gruppo 2)

Prossimo articolo FIA F2
Rio Haryanto perde tre posizioni in griglia

Previous article

Rio Haryanto perde tre posizioni in griglia

Next article

Arthur Pic il più rapido nelle libere di Monte-Carlo

Arthur Pic il più rapido nelle libere di Monte-Carlo

Su questo articolo

Serie FIA F2
Piloti Alexander Rossi , Arthur Pic , Raffaele Marciello
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie