Richie Stanaway domina la Sprint Race di Monaco

Richie Stanaway domina la Sprint Race di Monaco

Prima vittoria in GP2 per la Status Gp, con Marciello beffato alla partenza, ma secondo davanti a Sirotkin

L'introduzione del DRS ha senza dubbio aumentato lo spettacolo anche nelle Sprint Race della GP2 in questa stagione, ma il concetto non è stato decisamente applicabile alla gara breve del weekend di Montecarlo, nella quale i piloti si sono presentati sotto alla bandiera a scacchi praticamente nello stesso ordine in cui hanno terminato il primo giro.

A trionfare è stato Richie Stanaway, al quale va il merito di essere stato il più lesto allo spegnimento dei semafori: prendendo il via dalla prima fila, è riuscito subito a saltare davanti al poleman Raffaele Marciello e poi si è costruito un margine di sicurezza nei confronti del rivale italiano, che ha amministrato alla grande nella seconda parte della corsa, andando a regalare alla Status Gp la sua prima vittoria nella serie.

Dopo aver visto sfumare la leadership alla partenza, Marciello ha provato nella prima parte di gara a rispondere al tentativo di fuga di Stanaway, ma quando ha capito che non ci sarebbe stato nulla da fare è stato bravo ad arginare il rientro di Sergey Sirotkin, conquistando una piazza d'onore che almeno in parte spazza via la prova negativa di ieri.

Sul gradino più basso del podio è salito proprio il russo della Rapax, che nelle prime fasi è riuscito a sfruttare il tappo che alle sue spalle ha fatto Julian Leal, che non sembrava avere il ritmo per stare con i migliori. Poi ha gestito molto bene la sua posizione, portandosi a casa un podio decisamente meritato.

Ai piedi del podio si è issato Sergio Canamasas, che quindi è riuscito a dare seguito al bel podio di ieri. Lo spagnolo è uno dei pochi che sono riusciti a recuperare posizioni: alla partenza ha sfilato con decisione Arthur Pic e poi al settimo giro ha infilato con grinta Leal alla Sainte Devote, prendendosi così il quarto posto.

Una volta subito il sorpasso di Canamasas, Leal poi è stato bravo a mantenere la quinta piazza fino alla fine, riuscendo anche ad allungare su Pic nella seconda parte di gara. Dietro al francese completano la zona punti Alexander Rossi e Stoffel Vandoorne, con il leader della classifica che comunque è riuscito anche oggi a guadagnare un punto sullo statunitense, portandosi a casa anche i due del giro veloce (in realtà lo ha segnato Norman Nato, ma non prende punti essendo in coda).

Questo vuol dire che il talento della ART Grand Prix lascia il Principato con una margine di ben 44 punti sul rivale della Racing Engineering. Un bottino davvero importante se si pensa che siamo appena al terzo appuntamento della stagione.

Bisogna segnalare poi che all'inizio la direzione gara ha fatto nuovamento ricorso alla Virtual Safety Car, per liberare la pista dalle vetture di Zoel Amberg, Johnny Cecotto Jr e Rio Haryanto, rimaste coinvolte in due incidenti distinti. Brividi poi nel finale quando Jordan King è letteralmente decollato alla Chicane del Porto nel tentativo di superare Pierre Gasly: il contatto è finito sotto investigazione.

GP2 - Montecarlo - Gara 2

GP2 - Classifica campionato

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Piloti Richie Stanaway , Raffaele Marciello , Sergey Sirotkin
Articolo di tipo Ultime notizie