George Russell vola in qualifica e si prende la pole al Paul Ricard

condividi
commenti
George Russell vola in qualifica e si prende la pole al Paul Ricard
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
22 giu 2018, 16:45

Il pilota della ART Grand Prix è autore di un giro perfetto e conquista la pole per la Feature Race. Albon ci prova ma non basta ed è secondo, mentre Norris non riesce a fare meglio del terzo tempo.

Dopo un disastroso weekend vissuto a Monaco, George Russell era atteso al varco per capire se e quanto i due ritiri avrebbero pesato sulla sua testa. La risposta è arrivata perentoria, niente.

Russell, infatti, è stato autore di un giro capolavoro con il quale si è preso di forza la pole position per la Feature Race di domani.

Il pilota della ART Grand Prix ha sfruttato la meglio il primo set di super soft a disposizione ed ha martellato senza sosta sul gas facendo segnare tempi record in tutti i settori sino a fermare il cronometro sul tempo di 1'44'469.

La concorrenza ha subito capito che battere il riferimento dell'inglese sarebbe stato difficile. Il primo a tentare di insidiare il crono di Russell è stato l'uomo delle pole Alexander Albon. Il pilota della DAMS ha provato ad ottenere la quarta pole di fila, ma non è stato incisivo come il junior Mercedes e si è dovuto accontentare del secondo tempo di giornata a soli 166 millesimi dalla vetta.

Il secondo a tentare di mettere le mani sui quattro punti per la pole è stato Lando Norris, ma il pilota del team Carlin non ha vissuto una sessione totalmente tranquilla.

La prima fase della sessione, infatti, ha visto Norris chiudere lontano dalla vetta con solamente il nono crono, mentre nelle battute conclusive il pilota del vivaio McLaren ha raddrizzato una situazione che sembrava essere complicata fermando il cronometro sul tempo di 1'44''781 che gli è valso il terzo riferimento di giornata.

La seconda fila sarà in ogni caso monopolizzata dalle vetture del team Carlin grazie al quarto tempo di Sergio Sette Camara che ha così dimostrato di aver superato i problemi alla mano accusati dopo il botto in qualifica rimediato a Monaco.

Luca Ghiotto tiene alto il tricolore grazie ad un ottimo quinto tempo. Il pilota del team Campos aveva già mostrato al mattino di aver trovato un buon assetto per la sua vettura ed è stato in grado di confermare queste sensazioni al pomeriggio quando ha fermato il cronometro sul tempo di 1'45''109.

Alle spalle di Ghiotto prenderà il via dalla sesta casella un Jack Aitken che, ancora una volta, perde il confronto in qualifica con il compagno di team ed in questa occasione paga un ritardo di ben 6 decimi dalla vettura gemella di Russell.

La quarta fila vedrà due protagonisti mancati di questo turno, Artem Markelo e Nyck de Vries. Il russo avrebbe potuto trovarsi anche qualche posizione più in alto in classifica se non avesse trovato traffico nell'ultimo giro a disposizione, mentre il pilota della Prema avrebbe potuto dire la sua nella lotta per la pole se un problema tecnico non avesse colpito la sua vettura nel giro buono.

La top ten si completa con Deletraz e Latifi in nona e decima posizione ma con ritardi importanti dalla vetta.

Deludente, infine, la sessione di qualifiche disputata da Antonio Fuoco. Il pilota del Charouz Racing non è riuscito a fare meglio del quindicesimo tempo pagando un ritardo di 1''450 dalla pole.

Cla # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph
1 8 United Kingdom George Russell  France ART Grand Prix 12 1'44.469     201.315
2 5 Thailand Alexander Albon  France DAMS 10 1'44.635 0.166 0.166 200.995
3 19 United Kingdom Lando Norris  United Kingdom Carlin 10 1'44.781 0.312 0.146 200.715
4 18 Sérgio Sette  United Kingdom Carlin 11 1'45.092 0.623 0.311 200.121
5 14 Italy Luca Ghiotto  Spain Campos Racing 10 1'45.109 0.640 0.017 200.089
6 7 United Kingdom Jack Aitken  France ART Grand Prix 10 1'45.143 0.674 0.034 200.024
7 1 Russian Federation Artem Markelov  Russian Federation RUSSIAN TIME 10 1'45.250 0.781 0.107 199.821
8 4 Netherlands Nick de Vries  Italy Prema Powerteam 9 1'45.269 0.800 0.019 199.785
9 20 Switzerland Louis Délétraz  Charouz Racing System 12 1'45.278 0.809 0.009 199.768
10 6 Canada Nicholas Latifi  France DAMS 10 1'45.482 1.013 0.204 199.381
11 11 Maximilian Günther  United Kingdom Arden International 10 1'45.608 1.139 0.126 199.144
12 3 Indonesia Sean Gelael  Italy Prema Powerteam 10 1'45.721 1.252 0.113 198.931
13 17 United States Santino Ferrucci  Italy Trident 11 1'45.739 1.270 0.018 198.897
14 9 Spain Roberto Merhi  Netherlands MP Motorsport 10 1'45.753 1.284 0.014 198.870
15 21 Italy Antonio Fuoco  Charouz Racing System 12 1'45.919 1.450 0.166 198.559
16 2 Tadasuke Makino  Russian Federation RUSSIAN TIME 10 1'45.945 1.476 0.026 198.510
17 16 India Arjun Maini  Italy Trident 11 1'46.021 1.552 0.076 198.368
18 12 Japan Nirei Fukuzumi  United Kingdom Arden International 11 1'46.060 1.591 0.039 198.295
19 15 Israel Roy Nissany  Spain Campos Racing 10 1'46.150 1.681 0.090 198.127
20 10 Switzerland Ralph Boschung  Netherlands MP Motorsport 6 1'46.500 2.031 0.350 197.476
Articolo successivo
E' subito Norris contro Russell nelle Libere del Paul Ricard

Articolo precedente

E' subito Norris contro Russell nelle Libere del Paul Ricard

Articolo successivo

Russell mostra i muscoli nella Feature Race del Paul Ricard e riapre il campionato

Russell mostra i muscoli nella Feature Race del Paul Ricard e riapre il campionato
Carica i commenti