F2, Sakhir: Tsunoda subito un fulmine nelle Libere

Doppietta della Carlin nelle libere di Sakhir con Tsunoda il più rapido davanti a Daruvala. Schumacher e Ilott centrano il 7° ed il 18° crono. Sessione conclusa in anticipo per l'esplosione del motore di Markelov.

F2, Sakhir: Tsunoda subito un fulmine nelle Libere

Sul tracciato alternativo di Sakhir ha preso il via l’ultima sessione di prove libere della stagione 2020 della Formula 2, ma i piloti della categoria non sono riusciti a completare i 45 minuti previsti a causa dell’esplosione del motore Mecachrome (l’ennesima ndr.) sulla HWA di Marchelov a 5 minuti dal termine.

Ad imporsi in cima alla lista dei tempi è stato Yuki Tsunoda. Il giapponese della Carlin, sempre velocissimo nelle libere, ha fermato il cronometro sull’1’03’’267 ed adesso dovrà confermarsi anche in qualifica evitando di ripetere l’errore compiuto lo scorso venerdì che lo ha costretto ad una strepitosa rimonta dal fondo della griglia.

Il team Carlin ha monopolizzato la sessione grazie al secondo riferimento firmato Jehan Daruvala. L’indiano, già protagonista lo scorso weekend, si è fermato ad appena 2 decimi dal proprio compagno di squadra e potrà essere la variabile di questo ultimo round dell’anno.

Estremamente ridotti i distacchi dal terzo al quinto in classifica. Luca Ghiotto è stato il miglior portacolori della Hitech GP centrando il terzo riferimento in 1’03’’582, mentre alle sue spalle hanno chiuso un sempre concreto Felipe Drugovich e Nikita Mazepin in ritardo, rispettivamente, di 27 e 55 millesimi dal pilota veneto.

Più ampio il gap accusato da Marcus Armstrong. Il pilota della ART Grand Prix sembra aver finalmente trovato il feeling con la propria monoposto in Bahrain ed oggi è stato in grado di conquistare il sesto riferimento anche se con un ritardo dalla vetta di 6 decimi.

Soltanto 4 millesimi di ritardo dal neozelandese hanno costretto Mick Schumacher al settimo tempo in classifica, mentre alle spalle del tedesco hanno completato la top 10 Zhou, Deletraz e Shwartzman.

Lo svizzero, tra l’altro, si è reso protagonista di un brutto episodio con Ticktum nei minuti iniziali nel corso del quale ha stretto il pilota della DAMS verso il muretto dei box sul rettilineo principale. Una manovra forse scaturita da una precedente incomprensione tra i due ma che dovrà essere analizzata dalla direzione gara.

Fuori dai primi dieci ha chiuso Callum Ilott. L’inglese ha ottenuto solamente il diciottesimo tempo, ma sarà sicuramente uno dei protagonisti della qualifica.

Tutti i piloti hanno avuto non poche difficoltà nel gestire le monoposto nel tratto centrale, complice un asfalto particolarmente sconnesso. Nella sessione del pomeriggio sarà fondamentale trovare non solo il giusto set up, ma anche il timing perfetto per scendere in pista, sfruttare le scie e non trovare traffico.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph
1 Japan Yuki Tsunoda
United Kingdom Carlin 28 1'03.267 201.602
2 India Jehan Daruvala
United Kingdom Carlin 28 1'03.495 0.228 0.228 200.878
3 Italy Luca Ghiotto
United Kingdom Hitech Racing 23 1'03.582 0.315 0.087 200.603
4 Brazil Felipe Drugovich
Netherlands MP Motorsport 26 1'03.609 0.342 0.027 200.518
5 Russian Federation Nikita Mazepin
United Kingdom Hitech Racing 22 1'03.664 0.397 0.055 200.345
6 New Zealand Marcus Armstrong
France ART Grand Prix 25 1'03.872 0.605 0.208 199.693
7 Germany Mick Schumacher
Italy Prema Powerteam 24 1'03.876 0.609 0.004 199.680
8 China Guan Yu Zhou
United Kingdom UNI-Virtuosi 22 1'03.879 0.612 0.003 199.671
9 Switzerland Louis Délétraz
Czech Republic Charouz Racing System 24 1'03.940 0.673 0.061 199.480
10 Russian Federation Robert Shwartzman
Italy Prema Powerteam 22 1'03.966 0.699 0.026 199.399
11 United Kingdom Dan Ticktum
France DAMS 25 1'03.994 0.727 0.028 199.312
12 Denmark Christian Lundgaard
France ART Grand Prix 23 1'04.012 0.745 0.018 199.256
13 Switzerland Ralph Boschung
Spain Campos Racing 24 1'04.014 0.747 0.002 199.250
14 France Théo Pourchaire
Germany HWA AG 26 1'04.060 0.793 0.046 199.107
15 Indonesia Sean Gelael
France DAMS 25 1'04.065 0.798 0.005 199.091
16 Brazil Pedro Piquet
Czech Republic Charouz Racing System 27 1'04.065 0.798 0.000 199.091
17 Israel Roy Nissany
Italy Trident 23 1'04.104 0.837 0.039 198.970
18 United Kingdom Callum Ilott
United Kingdom UNI-Virtuosi 25 1'04.117 0.850 0.013 198.930
19 Japan Marino Sato
Italy Trident 26 1'04.166 0.899 0.049 198.778
20 Russian Federation Artem Markelov
Germany HWA AG 26 1'04.252 0.985 0.086 198.512
21 Brazil Guilherme Samaia
Spain Campos Racing 26 1'04.366 1.099 0.114 198.160
22 France Giuliano Alesi
Netherlands MP Motorsport 25 1'04.426 1.159 0.060 197.975
condividi
commenti
F2: due Sprint Race al sabato e Feature Race la domenica
Articolo precedente

F2: due Sprint Race al sabato e Feature Race la domenica

Articolo successivo

F2, Sakhir: Tsunoda è in pole, malissimo Schumacher

F2, Sakhir: Tsunoda è in pole, malissimo Schumacher
Carica i commenti