FIA F2
03 lug
Evento concluso
17 lug
Evento concluso
31 lug
Evento concluso
G
Barcellona
14 ago
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Spa-Francorchamps
28 ago
Prossimo evento tra
18 giorni
G
Monza
04 set
Prossimo evento tra
25 giorni
G
Sochi
25 set
Prossimo evento tra
46 giorni
G
Abu Dhabi
27 nov
Prossimo evento tra
109 giorni

F2, Red Bull Ring, Sprint Race: Drugovich firma la prima

condividi
commenti
F2, Red Bull Ring, Sprint Race: Drugovich firma la prima
Di:
5 lug 2020, 10:18

Il brasiliano della MP Motorsport è stato abile nel non commettere errori in occasione delle varie ripartenze ed ha gestito in testa la gara dal primo all'ultimo giro. Sul podio salgono Deletraz e Ticktum.

E’ stato un weekend certamente da ricordare quello trascorso da Felipe Drugovich al Red Bull Ring. Il pilota del team MP Motorsport, infatti, è stata la sorpresa del primo round inaugurale della stagione e dopo aver ben impressionato nelle libere, con il sesto crono, aver ottenuto il secondo tempo in qualifica e l’ottavo posto nella Feature Race è riuscito ad imporsi in maniera netta in una Sprint Race fortemente condizionata dai numerosi ingressi della Safety Car.

Il brasiliano ha sfruttato al meglio la pole ereditata grazie alla griglia invertita ed ha subito creato un margine di sicurezza su Louis Deletraz, mentre alle spalle dei primi due ha stupito tutti Marcus Armstrong protagonista di un avvio clamoroso che l’ha portato immediatamente dalla settima alla terza posizione.

Le operazioni in pista, però, sono state immediatamente congelate al secondo giro a causa delle vetture di Alesi prima e Gelael poi ferme in pista, e quando si è tornati in regime di bandiera verde la safety car è stata costretta a scendere nuovamente sul tracciato per consentire ai commissari di rimuovere la monoposto dello sfortunatissimo Luca Ghiotto colpito nel retrotreno da Jehan Daruvala.

Alla ripartenza Drugovich è stato furbo nel trovare subito lo spunto decisivo mantenendo Deletraz a distanza, ma al giro 15 la safety car è dovuta nuovamente intervenire a causa della monoposto di Armstrong ferma sul tracciato.

Al sedicesimo passaggio la bandiera verde è tornata finalmente a sventolare ed anche in questa occasione Drugovich ha gestito la ripartenza come un veterano spingendo subito forte sul gas.

Il brasiliano, complici anche le numerose neutralizzazioni, non ha risparmiato le proprie Pirelli ed ha chiesto il massimo alla propria vettura facendo segnare anche il giro più veloce sino a tagliare il traguardo con un margine di quasi due secondi e mezzo su un Louis Deletraz anonimo.

Lo svizzero del Charouz Racing System avrebbe potuto sfruttare tutta la sua esperienza nella categoria per avere la meglio su un debuttante come Drugovich, ma non è mai stato in grado di tenere il passo del brasiliano e nel finale di gara ha anche dovuto controllare negli specchietti un Ticktum sempre più minaccioso.

Ai piedi del podio ha chiuso un coriaceo Robert Shwartzman. Il russo, così come il suo compagno in FDA Armstrong, ha dato il meglio in partenza riuscendo a rimontare dalla sesta alla quinta piazza e grazie all’inatteso ritiro del pilota della ART Grand Prix ha ereditato una quarta posizione che gli consente di portare a casa punti pesanti in ottica campionato.

Alle spalle di Shwartzman ha chiuso Christian Lundgaard, ma per il pilota del vivaio Renault la Sprint Race è stata piuttosto complicata e nei giri conclusivi, complice una gestione gomme errata, ha visto il russo scappare via.

Decisamente intensa la lotta per il sesto posto che ha visto protagonisti Matsushita e Mick Schumacher in un remake a parti inverse della Sprint Race in Ungheria della passata stagione.

Il giapponese non aveva assolutamente il ritmo dei primi ma è stato bravo nello sfruttare tutta la sua esperienza per chiudere ogni varco al tedesco della Prema. Mick ha cercato in ogni modo di sfruttare il DRS per avere la meglio, ma ha dovuto alzare bandiera bianca nel corso dell’ultimo giro ed ha preferito portare a casa i pochi punti della settima piazza.

I giri conclusivi hanno anche visto un intenso duello tra Jack Aitken ed il vincitore della Feature Race di ieri, Callum Ilott.

L’inglese è sembrato la controfigura del pilota deciso ammirato al sabato e nelle battute conclusive della seconda corsa del weekend si è dovuto arrendere ad un Aitken che ha giocato di esperienza per evitare il sorpasso.

Al termine del primo round stagionale la classifica piloti della Formula 2 vede Ilott in testa con 27 punti seguito a 4 lunghezze di ritardo da Shwartzman, mentre a sorpresa il terzo posto è occupato da Felipe Drugovich che grazie al risultato odierno ed all’ottavo posto del sabato ha conquistato 21 punti.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph Punti
1 Brazil Felipe Drugovich
Netherlands MP Motorsport 28 - 15
2 Switzerland Louis Délétraz
Czech Republic Charouz Racing System 28 2.400 2.400 2.400 12
3 United Kingdom Dan Ticktum
France DAMS 28 2.700 2.700 0.300 10
4 Russian Federation Robert Shwartzman
Italy Prema Powerteam 28 3.300 3.300 0.600 8
5 Denmark Christian Lundgaard
France ART Grand Prix 28 5.300 5.300 2.000 6
6 Japan Nobuharu Matsushita
Netherlands MP Motorsport 28 9.100 9.100 3.800 4
7 Germany Mick Schumacher
Italy Prema Powerteam 28 9.700 9.700 0.600 2
8 United Kingdom Jack Aitken
Spain Campos Racing 28 14.000 14.000 4.300 1
9 United Kingdom Callum Ilott
United Kingdom UNI-Virtuosi 28 14.200 14.200 0.200
10 Russian Federation Nikita Mazepin
Hitech Grand Prix 28 15.300 15.300 1.100
11 Japan Yuki Tsunoda
United Kingdom Carlin 28 17.500 17.500 2.200
12 Israel Roy Nissany
Italy Trident 28 18.400 18.400 0.900
13 Brazil Pedro Piquet
Czech Republic Charouz Racing System 28 19.100 19.100 0.700
14 China Guan Yu Zhou
United Kingdom UNI-Virtuosi 28 19.600 19.600 0.500
15 Brazil Guilherme Samaia
Spain Campos Racing 28 22.000 22.000 2.400
16 India Jehan Daruvala
United Kingdom Carlin 28 24.200 24.200 2.200
17 Japan Marino Sato
Italy Trident 28 24.900 24.900 0.700
18 Russian Federation Artem Markelov
BWT HWA Racelab 27 1 lap
New Zealand Marcus Armstrong
France ART Grand Prix 13 15 laps
Italy Luca Ghiotto
Hitech Grand Prix 7 21 laps
Indonesia Sean Gelael
France DAMS 3 25 laps
France Giuliano Alesi
BWT HWA Racelab 1 27 laps
Scorrimento
Lista

Sean Gelael, Dams

Sean Gelael, Dams
1/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Yuki Tsunoda, Carlin

Yuki Tsunoda, Carlin
2/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Callum Ilott, UNI-Virtuosi, leads Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, Felipe Drugovich, MP Motorsport, Christian Lundgaard, ART Grand Prix, Mick Schumacher, Prema Racing, e il resto del gruppo

Callum Ilott, UNI-Virtuosi, leads Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, Felipe Drugovich, MP Motorsport, Christian Lundgaard, ART Grand Prix, Mick Schumacher, Prema Racing, e il resto del gruppo
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Callum Ilott, UNI-Virtuosi e Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Callum Ilott, UNI-Virtuosi e Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Yuki Tsunoda, Carlin

Yuki Tsunoda, Carlin
5/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Roy Nissany, Trident

Roy Nissany, Trident
6/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Felipe Drugovich, MP Motorsport, precede Robert Shwartzman, Prema Racing, e Christian Lundgaard, ART Grand Prix

Felipe Drugovich, MP Motorsport, precede Robert Shwartzman, Prema Racing, e Christian Lundgaard, ART Grand Prix
7/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, precede Callum Ilott, UNI-Virtuosi, Mick Schumacher, Prema Racing, e Felipe Drugovich, MP Motorsport

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, precede Callum Ilott, UNI-Virtuosi, Mick Schumacher, Prema Racing, e Felipe Drugovich, MP Motorsport
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jack Aitken, Campos Racing, precede Nobuharu Matsushita, MP Motorsport, Artem Markelov, BWT HWA Racelab, e Pedro Piquet, Charouz Racing System

Jack Aitken, Campos Racing, precede Nobuharu Matsushita, MP Motorsport, Artem Markelov, BWT HWA Racelab, e Pedro Piquet, Charouz Racing System
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing, e Callum Ilott, UNI-Virtuosi

Mick Schumacher, Prema Racing, e Callum Ilott, UNI-Virtuosi
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing e Callum Ilott, UNI-Virtuosi

Mick Schumacher, Prema Racing e Callum Ilott, UNI-Virtuosi
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Il vincitore della gara Callum Ilott, UNI-Virtuosi

Il vincitore della gara Callum Ilott, UNI-Virtuosi
12/22

Foto di: Formula Motorsport Ltd

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, precede Callum Ilott, UNI-Virtuosi, Mick Schumacher, Prema Racing, e Felipe Drugovich, MP Motorsport

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, precede Callum Ilott, UNI-Virtuosi, Mick Schumacher, Prema Racing, e Felipe Drugovich, MP Motorsport
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Felipe Drugovich, MP Motorsport

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Felipe Drugovich, MP Motorsport
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Robert Shwartzman, Prema Racing, precede Christian Lundgaard, ART Grand Prix

Robert Shwartzman, Prema Racing, precede Christian Lundgaard, ART Grand Prix
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Robert Shwartzman, Prema Racing, precede Christian Lundgaard, ART Grand Prix

Robert Shwartzman, Prema Racing, precede Christian Lundgaard, ART Grand Prix
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nobuharu Matsushita, MP Motorsport e Artem Markelov, BWT HWA Racelab

Nobuharu Matsushita, MP Motorsport e Artem Markelov, BWT HWA Racelab
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Giuliano Alesi, BWT HWA Racelab

Giuliano Alesi, BWT HWA Racelab
18/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Guilherme Samaia, Campos Racing

Guilherme Samaia, Campos Racing
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, precede Robert Shwartzman, Prema Racing

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, precede Robert Shwartzman, Prema Racing
20/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Jehan Daruvala, Carlin

Jehan Daruvala, Carlin
21/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix

Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

F2, Red Bull Ring, Feature Race: Ilott rompe il ghiaccio

Articolo precedente

F2, Red Bull Ring, Feature Race: Ilott rompe il ghiaccio

Articolo successivo

F2, Stiria, Libere: Yuki Tsunoda concede il bis

F2, Stiria, Libere: Yuki Tsunoda concede il bis
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Spielberg
Piloti Felipe Drugovich
Team MP Motorsport
Autore Marco Di Marco