F2 | Piastri chiude i giochi in Gara 1 ed è campione!

Grazie al terzo posto ottenuto in Gara 1 Oscar Piastri ha conquistato il terzo titolo consecutivo laureandosi campione Formula 2 al debutto nella categoria. Daruvala vince la Sprint Race 1.

F2 | Piastri chiude i giochi in Gara 1 ed è campione!

Alla fine Oscar Piastri è riuscito nell’impresa. Il pilota australiano, dopo il titolo in Formula Renault Eurocup nel 2019 e quello in Formula 3 lo scorso anno, ha messo le mani anche sul campionato di Formula 2 2021 al debutto nella categoria.

Piastri ha letteralmente umiliato gli avversari in una stagione caratterizzata da un format rivisto e per nulla gradito ai piloti con pause infinite tra i vari round. L’esplosione definitiva per Oscar è arrivata a Silverstone, con la prima pole del 2021 alla quale ne sono seguite altre 4. Un record mai ottenuto da nessuno in precedenza nella serie.

Piastri ha chiuso i giochi già nella Sprint Race 1 correndo con una lucidità imbarazzante. Scattato dalla decima casella, l’australiano si è subito portato in sesta posizione alle spalle del compagno di team, e diretto rivale in classifica, Robert Shwartzman.

Ad ogni mossa del russo, Piastri ha replicato poco dopo consapevole che chiudendo in scia allo zar avrebbe ugualmente vinto il titolo.

Al terzo passaggio Shwartzman ha sopravanzato un Ticktum in difficoltà sin da subito per poi essere imitato da Piastri e la stessa cosa è avvenuta al settimo giro quando il russo si è messo alle spalle Lawson.

Per buona parte dei 23 giri di gara previsti Piastri ha seguito come un ombra il pilota della FDA per poi rompere gli indugi nel finale con un sorpasso duro che ha colto di sorpresa Shwartzman. Una volta salito in terza posizione, Oscar ha potuto impostare il proprio ritmo portandosi negli scarichi di Drugovich per poi transitare sotto la bandiera a scacchi e celebrare il terzo, meritatissimo, titolo consecutivo.

Dopo una stagione del genere, però, resta l’amaro in bocca per non vedere il campione 2021 della Formula 2 in prossimo anno. Un pilota di questo livello è assolutamente sprecato in una stagione di test e simulatore.

A conquistare il successo nella prima Sprint Race del weekend è stato Jehan Daruvala. L’indiano, che il prossimo anno dovrebbe affrontare la terza stagione in Formula 2 con i colori del team Prema, ha condotto le operazioni dal primo all’ultimo giro riuscendo a regolare Felipe Drugovich.

Il brasiliano della UNI-Virtuosi è sembrato troppo timido quando ha provato ad insidiare l’indiano della Carlin ed al giro 9 ha tentato di infilarsi all’interno in curva 9 per poi essere rispedito in seconda posizione da un Daruvala finalmente aggressivo come non si vedeva da tempo.

Jehan Daruvala, Carlin

Jehan Daruvala, Carlin

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

Jehan ha anche gestito talmente bene le gomme che al giro 18 ha fatto segnare il giro più veloce, salvo poi perderlo quando Caldwell, fermatosi al pit per cambiare l’ala e montare gomme super soft, ha girato in 1’39’’070.

Ai piedi del podio ha chiuso un Robert Shwartzman fortemente deluso. Lo zar era atteso alla stagione della definitiva consacrazione ma ha trovato nel team un avversario ostico da affrontare. Le difficoltà in qualifica manifestate per tutto l’anno, e risolte soltanto negli ultimi appuntamenti, lo hanno penalizzato eccessivamente in un format di 3 gare per weekend.

L’addio alla serie dovrà necessariamente avvenire con stile e la possibilità di vincere la Feature Race della domenica è assolutamente alla sua portata.

Poche le emozioni vissute nelle posizioni di rincalzo. Lawson, Ticktum e Pourchaire hanno chiuso in quinta, sesta e settima piazza con il francese autore, ancora una volta, di una partenza tremenda che l’ha fatto retrocedere in classifica.

Ottava posizione finale per uno Zhou che in questo finale di stagione si sta presentando nel peggiore dei modi al pubblico della Formula 1, mentre alle spalle del cinese hanno completato la top 10 Boschung e Armstrong.  

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph Punti
1 India Jehan Daruvala
United Kingdom Carlin 23 38'33.605 188.819 15
2 Brazil Felipe Drugovich
United Kingdom UNI-Virtuosi 23 38'35.684 2.079 2.079 188.649 12
3 Australia Oscar Piastri
Italy Prema Powerteam 23 38'36.520 2.915 0.836 188.581 10
4 Russian Federation Robert Shwartzman
Italy Prema Powerteam 23 38'37.186 3.581 0.666 188.527 8
5 New Zealand Liam Lawson
United Kingdom Hitech Racing 23 38'44.848 11.243 7.662 187.905 6
6 United Kingdom Dan Ticktum
United Kingdom Carlin 23 38'46.583 12.978 1.735 187.765 4
7 France Théo Pourchaire
France ART Grand Prix 23 38'47.725 14.120 1.142 187.673 2
8 China Guan Yu Zhou
United Kingdom UNI-Virtuosi 23 38'49.200 15.595 1.475 187.554 1
9 Switzerland Ralph Boschung
Spain Campos Racing 23 38'50.686 17.081 1.486 187.435
10 New Zealand Marcus Armstrong
France DAMS 23 38'51.144 17.539 0.458 187.398
11 Australia Jack Doohan
Netherlands MP Motorsport 23 38'52.135 18.530 0.991 187.318
12 Estonia Jüri Vips
United Kingdom Hitech Racing 23 38'52.875 19.270 0.740 187.259
13 Netherlands Bent Viscaal
Italy Trident 23 38'55.831 22.226 2.956 187.022
14 Israel Roy Nissany
France DAMS 23 39'03.532 29.927 7.701 186.407
15 Denmark Christian Lundgaard
France ART Grand Prix 23 39'05.704 32.099 2.172 186.235
16 Brazil Guilherme Samaia
Czech Republic Charouz Racing System 23 39'06.241 32.636 0.537 186.192
17 Switzerland Clement Novalak
Netherlands MP Motorsport 23 39'10.641 37.036 4.400 185.844
18 Italy Alessio Deledda
HWA Racelab 23 39'22.553 48.948 11.912 184.907
19 Japan Marino Sato
Italy Trident 23 39'27.938 54.333 5.385 184.486
20 United Kingdom Olli Caldwell
Spain Campos Racing 23 40'17.166 1'43.561 49.228 180.729
United Kingdom Jake Hughes
HWA Racelab 19 4 laps
Netherlands Richard Verschoor
Czech Republic Charouz Racing System 11 12 laps
condividi
commenti
F2 | Piastri cala il pokerissimo di pole ad Abu Dhabi
Articolo precedente

F2 | Piastri cala il pokerissimo di pole ad Abu Dhabi

Articolo successivo

Piastri: "Sarebbe deludente non essere in F1 nel 2023"

Piastri: "Sarebbe deludente non essere in F1 nel 2023"
Carica i commenti