FIA F2
G
Monaco
21 mag
-
23 mag
Evento concluso
G
05 giu
-
07 giu
Evento concluso
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Silverstone
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
17 giorni
G
Barcellona
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
G
Spa-Francorchamps
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
45 giorni
G
Monza
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
52 giorni
G
Sochi
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
73 giorni
G
Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
136 giorni

F2, Paul Ricard: Sette Camara continua a stupire e conquista la pole per la Feature Race

condividi
commenti
F2, Paul Ricard: Sette Camara continua a stupire e conquista la pole per la Feature Race
Di:
21 giu 2019, 16:53

Il brasiliano della DAMS si impone anche in qualifica rifilando 3 decimi ad un sorprendente Zhou. De Vries chiude con il quarto tempo, mentre Latifi è solamente sesto.

Miglior tempo nelle prove libere, miglior tempo in qualifica. Sergio Sette Camara è stato l’autentico dominatore del venerdì al Paul Ricard, mostrando un feeling incredibile con il tracciato francese e girando su tempi inarrivabili per la maggior parte dei piloti presenti in pista.

La sessione è iniziata col botto a seguito dell’incidente che ha visto protagonisti Alesi e Deletraz nel corso del giro di riscaldamento. Il pilota del team Trident e quello della Carlin sono entrati in contatto per una incomprensione, con Alesi che ha accusato via radio Deletraz di aver frenato improvvisamente, e ad avere la peggio è stato il figlio d’arte costretto ad abbandonare la sessione con la sospensione anteriore destra distrutta.

In occasione dell’interruzione con bandiera rossa si è anche verificato il ko di Mazepin, costretto ad abbandonare il turno per un problema al motore. 

Leggi anche:

Quando le operazioni sono riprese, Sette Camara ha mostrato i muscoli prendendo di forza la pole per la Feature Race con il crono di 1’43’’024, ma alle spalle del brasiliano ha brillato il rookie Zhou.

Il cinese della UNI Virtuosi è stato protagonista di un ultimo giro quasi perfetto, ottenendo anche il miglior parziale al T2, ma si è dovuto arrendere alla forza di Sette Camara per poco più di 3 decimi.

La seconda fila della Feature Race vedrà scattare dalla terza casella un Jack Aitken in stato di grazia. Il pilota del team Campos sembra aver preso le misure alla categoria ed essersi sbloccato dopo il successo di Baku e tutto ciò è confermato da una ottima qualifica nella quale è riuscito a mettere alle sue spalle Nyck de Vries.

All’olandese della ART Grand Prix è mancato il feeling con la sua vettura visto al mattino e non è stato in grado di scendere sotto il tempo di 1’43’’459 accusando un ritardo dalla pole di 429 millesimi.

Deludente la qualifica del leader del campionato, Nicholas Latifi. Il canadese non è sembrato a proprio agio sul tracciato del Paul Ricard e non è riuscito a replicare le performance del compagno di team pagano un gap di 6 decimi dal brasiliano e chiudendo anche alle spalle di un Callum Ilott in grande spolvero ed autore del quinto tempo.

Nobuharu Matsushita è stato il miglior esponente del team Carlin con il settimo crono, mentre Mick Schumacher ha salvato la giornata in casa Prema centrando l’ottavo riferimento di giornata in 1’43’’768.

Positivo il turno di qualifiche per il team Campos che è riuscito ad entrare con entrambe le monoposto in top 10 grazie al nono tempo firmato Dorian Boccolacci, mentre Sean Gelael ha chiuso alle spalle del francese pagando 8 decimi di ritardo dalla pole.

Sessione da dimenticare anche per Luca Ghiotto, autore dell’undicesimo tempo ma costretto ad arretrare di tre posizioni in griglia per la penalità rimediata nella Sprint Race di Monaco.

Da segnalare che nel finale di sessione è stata daccapo sventolata la bandiera rossa a causa della monoposto di Boschung ferma in pista per problemi al motore.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph
1 Brazil Sergio Sette Camara DAMS 12 1'43.024     204.138
2 China Guan Yu Zhou UNI-Virtuosi 13 1'43.344 0.320 0.320 203.506
3 United Kingdom Jack Aitken Campos Racing 13 1'43.401 0.377 0.057 203.394
4 Netherlands Nyck De Vries ART Grand Prix 14 1'43.453 0.429 0.052 203.292
5 United Kingdom Callum Ilott Charouz Racing System 13 1'43.565 0.541 0.112 203.072
6 Canada Nicholas Latifi DAMS 13 1'43.650 0.626 0.085 202.905
7 Japan Nobuharu Matsushita Carlin 13 1'43.763 0.739 0.113 202.684
8 Germany Mick Schumacher Prema Powerteam 12 1'43.768 0.744 0.005 202.675
9 France Dorian Boccolacci Campos Racing 14 1'43.812 0.788 0.044 202.589
10 Indonesia Sean Gelael Prema Powerteam 13 1'43.895 0.871 0.083 202.427
11 Italy Luca Ghiotto UNI-Virtuosi 12 1'43.983 0.959 0.088 202.256
12 Switzerland Louis Délétraz Carlin 13 1'44.025 1.001 0.042 202.174
13 United States Juan Manuel Correa Charouz Racing System 13 1'44.120 1.096 0.095 201.990
14 Switzerland Ralph Boschung Trident 10 1'44.371 1.347 0.251 201.504
15 France Anthoine Hubert Arden International 12 1'44.612 1.588 0.241 201.040
16 United Kingdom Jordan King MP Motorsport 13 1'44.882 1.858 0.270 200.522
17 Colombia Tatiana Calderón Arden International 12 1'47.006 3.982 2.124 196.542
18 India Mahaveer Raghunathan MP Motorsport 13 1'48.374 5.350 1.368 194.061
19 France Giuliano Alesi Trident 1        
20 Russian Federation Nikita Mazepin ART Grand Prix 1        
Articolo successivo
F2, Paul Ricard: Sette Camara svetta nelle Libere, terzo Ghiotto

Articolo precedente

F2, Paul Ricard: Sette Camara svetta nelle Libere, terzo Ghiotto

Articolo successivo

F2, Paul Ricard: Alesi penalizzato per l'incidente in qualifica con Deletraz

F2, Paul Ricard: Alesi penalizzato per l'incidente in qualifica con Deletraz
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Paul Ricard
Piloti Sergio Sette Camara
Team DAMS
Autore Marco Di Marco