F2, Monza: in Gara 2 è un monologo totale di Daruvala

Il pilota del team Carlin ha dominato dal primo all'ultimo giro ed ha preceduto sul traguardo un Bent Viscaal in grande spolvero ed uno Shwartzman in formato campionato. Piastri resiste a Zhou nel finale ed è settimo.

F2, Monza: in Gara 2 è un monologo totale di Daruvala

Un monologo totale. Non si può descrivere in altro modo quanto visto nella seconda Sprint Race di Monza con Jehan Daruvala unico protagonista.

L’indiano del team Carlin ha dominato dal primo all’ultimo giro, subito dopo aver soffiato il comando al poleman Boschung, ed ha imposto un ritmo insostenibile per tutti i rivali transitando sotto la bandiera a scacchi con un margine di 6 secondi su Bent Viscaal.

Non ci sono state forti emozioni per la prima posizione, mentre per le restanti piazze la seconda gara del weekend ha offerto un grande spettacolo a cominciare dal duello finale tra Viscaal e Beckmann.

Il pilota del team Trident ha seguito come un’ombra il tedesco del Campos Racing per tutta la gara per poi indurlo in errore al diciannovesimo passaggio. Il lungo commesso da Beckmann alla prima variante, condito da una spiattellata importante dell’anteriore sinistra, ha consentito a Viscaal di avere strada libera per salire in seconda posizione e regalare così  al team Trident un podio meritato.

L’errore commesso nel finale è costato a Beckmann anche il terzo gradino del podio. Ad approfittare della crisi del tedesco è stato uno Shwartzman apparso in questo sabato in forma davvero smagliante.

Lo Zar, scattato dalla quinta piazza, ha gestito in maniera ineccepibile le sue Pirelli per poi chiedere il massimo alle coperture nei giri conclusivi quando ha beffato il tedesco e regalato l’ennesimo trofeo stagionale alla Prema.

Anche Lawson ha potuto approfittare delle difficoltà di Beckmann per sopravanzare il tedesco al penultimo giro con un sorpasso capolavoro all’ingresso della Ascari e conquistare così il quarto posto, mentre alle spalle del portacolori del Campos Racing ha concluso un Vips in ombra.

L’estone della Hitech GP, dopo aver completamente sbagliato la gestione gomme al mattino in Gara 1, non è mai sembrato particolarmente a proprio agio con la sua monoposto al pomeriggio e già al via ha perso una posizione venendo immediatamente scavalcato da Beckmann.

Per il pilota del vivaio Red Bull questo sesto posto pesa come un macigno per le speranze di poter insidiare Piastri in vetta alla classifica piloti.

Proprio l’australiano è stato costretto ad una gara in difesa. Nelle fasi iniziali l’australiano ha duellato duramente con Theo Pourchaire venendo anche sopravanzato dal vincitore di Gara 1. Poi è riuscito a riconquistare la posizione chiudendo in sesta piazza davanti resistendo nel finale con i denti a Zhou.

Il cinese è sembrato poco incisivo quando ha dovuto sbarazzarsi di un Pourchaire ormai in crisi di gomme e poi non ha trovato il varco necessario per mettere il muso della sua UNI-Virtuosi davanti a quello della monoposto di Piastri.

Pourchaire ha certamente sofferto di una spiattellata commessa al giro diciassette che ha complicato la parte finale della sua gara conclusa in decima posizione alle spalle di Boschung.

I piloti della F2 torneranno in pista domani mattina, alle 10:25, per disputare la Feature Race che concluderà il round di Monza.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph Punti
1 India Jehan Daruvala
United Kingdom Carlin 21 - 15
2 Netherlands Bent Viscaal
Italy Trident 21 6.100 6.100 6.100 12
3 Russian Federation Robert Shwartzman
Italy Prema Powerteam 21 9.300 9.300 3.200 10
4 New Zealand Liam Lawson
United Kingdom Hitech Racing 21 9.900 9.900 0.600 8
5 Germany David Beckmann
Spain Campos Racing 21 10.800 10.800 0.900 6
6 Estonia Jüri Vips
United Kingdom Hitech Racing 21 11.100 11.100 0.300 4
7 Australia Oscar Piastri
Italy Prema Powerteam 21 11.700 11.700 0.600 2
8 China Guan Yu Zhou
United Kingdom UNI-Virtuosi 21 12.200 12.200 0.500 1
9 Switzerland Ralph Boschung
Spain Campos Racing 21 12.900 12.900 0.700
10 France Théo Pourchaire
France ART Grand Prix 21 15.400 15.400 2.500
11 United Kingdom Dan Ticktum
United Kingdom Carlin 21 15.600 15.600 0.200
12 Germany Lirim Zendeli
Netherlands MP Motorsport 21 17.800 17.800 2.200
13 Netherlands Richard Verschoor
Netherlands MP Motorsport 21 21.700 21.700 3.900
14 Denmark Christian Lundgaard
France ART Grand Prix 21 25.400 25.400 3.700
15 New Zealand Marcus Armstrong
France DAMS 21 26.800 26.800 1.400
16 Brazil Enzo Fittipaldi
Czech Republic Charouz Racing System 21 33.200 33.200 6.400
17 Brazil Felipe Drugovich
United Kingdom UNI-Virtuosi 21 35.300 35.300 2.100
18 Israel Roy Nissany
France DAMS 21 40.000 40.000 4.700
19 Italy Alessio Deledda
HWA Racelab 21 43.400 43.400 3.400
20 Japan Marino Sato
Italy Trident 20 1'22.500 1 Lap 1 Lap
United Kingdom Jake Hughes
HWA Racelab 2 19 laps
Brazil Guilherme Samaia
Czech Republic Charouz Racing System 20 12.000 1 Lap 12.000
condividi
commenti
F2, Monza: è Théo Pourchaire show nella Sprint Race 1

Articolo precedente

F2, Monza: è Théo Pourchaire show nella Sprint Race 1

Articolo successivo

F2, Monza: Piastri c'è in Gara 3, Zhou limita i danni

F2, Monza: Piastri c'è in Gara 3, Zhou limita i danni
Carica i commenti