F2 e F3 valutano un cambio di format e calendario per il 2022

Dopo aver rivoluzionato il format per il 2021, la Formula 2 e la Formula 3 potrebbero cambiare ulteriormente il prossimo anno. Le modifiche dovrebbero riguardare anche il calendario.

F2 e F3 valutano un cambio di format e calendario per il 2022

In questa stagione i campionati di Formula 2 e Formula 3 hanno subìto una vera e propria rivoluzione. Le due categorie, che fino allo scorso anno correvano nello stesso weekend con una gara al sabato ed una alla domenica, hanno affrontato questo 2021 separandosi ed offrendo al pubblico tre gare per weekend.

La scelta è stata presa dal promotore per tentare di tenere sotto controllo i costi e secondo Bruno Michel si è rivelata un vero successo.

Nonostante ciò, per il prossimo anno il format potrebbe essere rivisto nuovamente, così come il calendario in modo da evitare le infinite pause tra un round e l’altro.

“Guarderemo tutti i pro e i contro, ma non è una decisione facile da prendere", ha dichiarato Michel."Complessivamente direi che questo nuovo formato funzion molto bene in pista e ne sono abbastanza contento, ma la domanda è se ha davvero senso in termini di calendario, mettiamola così“.  

Proprio le soste tra i vari eventi sono al centro dell’attenzione. Il timore del promotore è quello di perdere l’attenzione da parte dei fan.

"Se guardiamo obiettivamente la situazione, direi che passa troppo tempo tra gli eventi e questo è qualcosa che capiamo e il feedback dei fan è abbastanza ovvio".

"È più difficile essere attratti da un campionato quando tra gli eventi passa un mese o anche due. Quando siamo andati a Silverstone tutti avevano già dimenticato quanto accaduto a  Baku, questo è il problema. Dobbiamo esaminare con attenzione questo aspetto perché non vogliamo perdere i fan a per questo motivo”.

Non è solo il calendario a destare preoccupazione, ma anche il format. Il nuovo sistema di qualifiche previsto per la F2 e la F3 è particolarmente cervellotico. La qualifica del venerdì determina la griglia di partenza della gara della domenica, mentre per Gara 1 viene disposta l’inversione dei primi 10 per la F2 e dei primi 12 per la F3.

Inoltre, il risultato di Gara 2 viene utilizzato per determinare l’inversione della griglia di partenza di Gara 2.

Un sistema che Michel ha ammesso essere troppo complicato: "Un’altra cosa che possiamo dire è che il format è un po' complicato da capire, e dobbiamo spiegarlo e rispiegarlo. Il fatto che abbiamo gare ogni mese e un mese e mezzo non aiuta di certo".

“Abbiamo poi ascoltato i fan e loro vorrebbero avere la F3 e la F2 insieme alla F1 nello stesso fine settimana. Sarebbe una cosa buona, ma non ci permette di sostenere la F1 come vorremmo, perché non possiamo fare troppe gare. Sarebbe ok per la F3, ma per la F2 un weekend con tre gare comporterebbe un aggravio di lavoro molto pesante per i team".

Michel ha voluto sottolineare però anche i vantaggi che ha portato alle due categorie il nuovo format: “Abbiamo diminuito i costi per le squadre dato che abbiamo meno eventi. I costi logistici stanno diventando meno, ma non significa che tutti i costi sono diminuiti perché tutte le squadre devono sostenere spese importanti per i protocolli COVID", ha aggiunto Michel.

"Sicuramente abbiamo aumentato massicciamente la visibilità della Formula 3 nelle occasioni in cui è l'unica categoria di supporto con la F1. È una differenza enorme, ma abbiamo aumentato anche i numeri per la Formula 2 sia da un punto di vista televisivo che social”.

“Abbiamo raggiunto l’obiettivo di avere gare emozionanti. Abbiamo piloti di centro griglia che possono puntare a risultati interessanti il sabato e questo, è qualcosa di molto importante per la nostra categoria, ed abbiamo dato importanza la gara di domenica ".

condividi
commenti
Prema: il racconto di un'eccellenza tutta tricolore
Articolo precedente

Prema: il racconto di un'eccellenza tutta tricolore

Articolo successivo

Enzo Fittipaldi passa in F2 con il Charouz Racing System

Enzo Fittipaldi passa in F2 con il Charouz Racing System
Carica i commenti