F2: colpo di scena a Monaco, Lawson squalificato

Il pilota della Hitech GP è stato squalificato al termine di Gara 2 per aver utilizzato una mappatura dell'acceleratore non corretta in partenza. Ticktum eredita la vittoria, Shwartzman sale in decima posizione.

F2: colpo di scena a Monaco, Lawson squalificato

Doccia fredda per Liam Lawson al termine di Gara 2. Il pilota della Hitehc GP, autentico dominatore della seconda Sprint Race del weekend di Monaco, è stato squalificato a seguito delle verifiche tecniche e privato così di un successo meritato sul campo.

Nello specifico, stando a quanto riportato nel comunicato diramato dagli organizzatori del campionato, tutti i piloti sono tenuti ad utilizzare una mappatura di progressività dell’acceleratore, da impostare in posizione 1 sul volante, da adottare durante il giro di formazione ed in partenza fino al raggiungimento della velocità di 50 Km/h.

I commissari, invece, hanno riscontrato come Lawson abbia utilizzato una mappatura differente all’inizio della gara andando così a violare quanto stabilito dall’articolo 3.6.5. del regolamento tecnico.

Una beffa per Lawson, che proprio in avvio di gara aveva faticato pattinando eccessivamente dalla seconda casella in griglia e venendo subito scavalcato da Piastri.

La squalifica del neozelandese rivoluziona il risultato finale della seconda Sprint Race. Dan Ticktum ha ereditato la vittoria, mentre Oscar Piastri è stato promosso al secondo posto e Vips, autore di una parte finale di gara superba, al terzo.

Della squalifica di Lawson ne ha approfittato anche Robert Shwartzman salito al decimo posto ed in grado così di ottenere anche i due punti destinati all’autore del giro più veloce.

condividi
commenti
F2, Monaco: prova di forza di Lawson, è sua Gara 2
Articolo precedente

F2, Monaco: prova di forza di Lawson, è sua Gara 2

Articolo successivo

F2, Monaco: Pourchaire mostruoso nella Feature Race

F2, Monaco: Pourchaire mostruoso nella Feature Race
Carica i commenti