Ferrari Challenge North America: Ludwig sbaglia al via e viene punito, Hites trionfa in Gara 2

condividi
commenti
Ferrari Challenge North America: Ludwig sbaglia al via e viene punito, Hites trionfa in Gara 2
Stefano Reali
Di: Stefano Reali
03 nov 2018, 17:08

Il poleman anticipa la partenza e si becca un Drive Through, con il cileno che eredita il primo posto davanti a Rothlander (primo Pirelli AM) e Weiland. Paura per un incidente fra Palermo e Katechis, Fuller vince in Coppa Shell, Megrue festeggia in Shell AM.

Dopo una prima parte della giornata funestata dalla pioggia, la seconda gara del Ferrari Challenge North America parte sull’asciutto.  La Pole era andata all’esperto Peter Ludwig, accanto a lui il giovane pilota cileno Benjamin Hites. Da assegnare solo il titolo del Pirelli AM.

Al semaforo verde Hites si accoda al leader e tutto il gruppo passa indenne la prima variante, ma lo start viene messo sotto investigazione mentre Ludwig chiude il primo giro con Hites negli scarichi. Il duetto di testa allunga, con Hodes terzo leader del Pirelli AM.

Al secondo passaggio Chouest insidia Hodes che mantiene la terza piazza. Colpo di scena con un Drive Through per Ludwig per Jump Start, nello stesso momento entra la Safety Car per un contatto tra Katechis e Palermo, con i due che si agganciano in fondo al rettilineo principale e terminano la loro corsa nella via di fuga.

Alla ripartenza, errore di Hites che sbaglia la frenata alla prima variante e perde contatto dal leader, rimanendo comunque in corsa. Intanto il giro veloce rimane a Ludwig con 1’51”478 (il 2°). Al settimo passaggio c'è l'errore dell’americano Bruck che sbaglia e finisce in sabbia alla parabolica, con nuovo ingresso della Safety Car.

Alla fine del giro otto, la vettura di sicurezza esce di scena e riparte la gara con Ludwig sempre primo e Hites in scia. Tippl è decimo e comanda la Coppa Shell.

Hodes prende un Drive Through per aver causato l’incidente, mentre Ludwig sconta la medesima penalità per essere partito in anticipo consegnando la testa a Hites.
Penalità all’undicesimo anche per Negyl, colto a velocità eccessiva in Pit Lane. Rob Hodes eredita la seconda posizione assoluta e la testa della classifica Pirelli AM.

Colpo di scena nelle battute finali: Hodes si tocca con un avversario e precipita in diciassettesima posizione, consegnando il titolo Pirelli AM nelle mani di Ross Chouest (Ferrari of Palm Beach).

Libero dalla battaglia, Hites allunga il passo e porta il vantaggio a 3”1 alla chiusura del giro undici, che poi va a vincere una gara di carattere con lucidità e velocità davanti a Rothlander (primo in Pirelli AM) e Weiland.

Quarto Saada seguito da Muzzo e Boyd, il quale sale sul podio della Pirelli AM con Chouest, che però è fuori dai punti.

Mark Fuller si classifica settimo assoluto e si aggiudica il successo in Coppa Shell, seguito da Tippl e Simon, primo Shell AM, con Chris Carel che va a completare la Top10.

Ferrari Challenge North America - Monza: Gara 2

Articolo successivo
Ferrari North America: Palermo rischia il... decollo dopo un contatto con Katechis!

Articolo precedente

Ferrari North America: Palermo rischia il... decollo dopo un contatto con Katechis!

Articolo successivo

Ferrari, Hites: "Vincere a Monza è speciale e nella Finale voglio giocarmela"

Ferrari, Hites: "Vincere a Monza è speciale e nella Finale voglio giocarmela"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Ferrari
Evento Finali Mondiali Ferrari
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Stefano Reali
Tipo di articolo Gara