Hungaroring, Gara 2: Basov prende il largo

Hungaroring, Gara 2: Basov prende il largo

La Coppa Shell è dominata dal russo che sfrutta il ritiro di Giannoni per allungare in classifica

Nel Ferrari Challenge si registra l'incontrastato dominio del team Ferrari Moscow: se nel Trofeo Pirelli c'è il predominio di Alessandro Balzan, nella Coppa Shell e Alexey Basov a svolgere il ruolo del veneto. Il russo ha centrato una bella doppietta all'Hungaroring, aggiungendo anche Gara 2 al bottino della mattinata: Basov ora ha 137 punti e ha portato a 33 lunghezze il suo vantaggio nella classifica generale su Raffaele Giannoni (Motor Piacenza) perché l'italiano è rimasto coinvolto in un contatto nel corso del quinto giro che lo ha costretto al ritiro e a fare un giro dai commissari sportivi per avere urtato l'ucraino Ruslan Tsyplakov. Alexey Basov ha avuto un passo impressionante che non ha stroncato la concorrenza di Giacomo Stratta (Forza Service): il russo, infatti, in una gara resa cocente dal caldo, si è fatto strappare il giro più veloce (1'54"854) nel corso del 10 giro, quando l'italiano ha provato a serrare i ranghi, concludendo solo a 1"1 dal vincitore. Stratta adesso è terzo in Coppa Shell con 86 punti e può sperare nell'aggancio di Giannoni, mentre Basov sembra imprendibile al comando. Terzo gradino del podio per Fernando Baiz (Rossocorsa), il venezuelano che ha preceduto Vincenzo Sauto (Ineco MP) e il tedesco Dirk Ademaski (Autohaus Saggio) in una gara molto selettiva che ha visto ventiquattro Ferrari 458 in lizza.

Ferrari Challenge/Coppa Shell - Hungaroring Gara 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie