Ferrari | Coppa Shell: bis di Coleman, Kirchmayr Campione

L'americano domina anche Gara 2, Scheltema difende il secondo posto dagli assalti del ilota Baron, che con Weiland KO si porta a casa il titolo. Nussbaumer Re della AM EU, Cervini della AM NA. Ok Park in APAC.

Ferrari | Coppa Shell: bis di Coleman, Kirchmayr Campione

Todd Coleman concede il bis al Mugello e conquista anche Gara 2 del Ferrari Challenge-Coppa Shell, mentre Ernst Kirchmayr con il terzo posto in rimonta si porta a casa il titolo assoluto di categoria.

Dopo la nebbia del mattino, il sole è tornato a splendere a Scarperia e le 41 Ferrari 488 Challenge Evo non si sono risparmiate le sportellate, tant'è che la corsa è terminata anzitempo con la bandiera rossa esposta per una carambola incredibile che ha coinvolto Benoit Bergeron (Ferrari Quebec), Laurent De Meeus (HR Owen-FF Corse) e Maurizio Pitorri (CDP-Best Lap) a 3'40 dalla fine in uscita dalla 'San Lorenzo'.

I tre erano in lizza per la sesta posizione assoluta, ma con i detriti sparsi, le auto distrutte e le barriere da riparare, la direzione gara ha dovuto interrompere tutto, classificandoli rispettivamente al sesto, settimo ed ottavo posto (considerando la graduatoria del giro precedente).

Coleman aveva dominato fin dal via, con un ritmo che nessun'altro è riuscito a sostenere, anche se il portacolori dellla Ferrari of Denver si era visto annullare il già ampio margine dall'ingresso della Safety Car al giro 1 (fuori Ingvar Mattsson al 'Correntaio') e poi al giro 5.

In questo frangente, ad andare fuori sono stati Giuseppe Ramelli e James Weiland, con il pilota della Rossocorsa-Pellin Racing che aveva sbandato alla 'Bucine', venendo poi centrato dal compagno di squadra che sopraggiungeva.

Con Coleman a dominare la scena e festeggiare il successo tra i concorrenti del North America, i fari si sono spostati sulla bagarre per la piazza d'onore. Fons Scheltema si è visto attaccare più volte da Kirchmayr, in piena rimonta dopo una partenza a rilento e galvanizzato dal fatto che col suo rivale Weiland era fuori, quindi Campione matematicamente.

Scheltema si è difeso benissimo e così regala alla Kessel Racing il trionfo tra gli Europe, tenendo a bada il comunque felice pilota di Baron Motorsport.

Quarto posto generale per Alexander Nussbaumer (Gohm Motorsport), vittorioso in Classe AM davanti a Willem Van Der Vorm (Scuderia Monte-Carlo) e ai già citati Bergeron (secondo NA), De Meeus (terzo AM) e Pitorri.

Completano la Top10 Christian Herdt-Wipper (Saggio Munchen) e Claudio Schiavoni (Scuderia Niki-Iron Lynx).

A John Cervini (Ferrari of Ontario) va vittoria e titolo AM della North America concludendo 13° assoluto.

Nell'Asia Pacific, Jae Sung Park (FM Korea) batte ancora Kirk Baerwaldt (Blackbird Concessionaires).

Ferrari Challenge Coppa Shell - Mugello: Gara 2

condividi
commenti
Coletta: "2022 strategico per Ferrari, tra GT3 e Hypercar"
Articolo precedente

Coletta: "2022 strategico per Ferrari, tra GT3 e Hypercar"

Articolo successivo

Pier Guidi: "Accuse Porsche infondate, mai stato scorretto"

Pier Guidi: "Accuse Porsche infondate, mai stato scorretto"
Carica i commenti