La volata finale scatta da Vallelunga

La volata finale scatta da Vallelunga

A tre gare dal termine ci sono ben 7 piloti racchiusi in appena 19 punti

Con una lotta al vertice aperta a ben sette piloti, tutti raccolti in un fazzoletto di punti azzerabile già con i risultati di gara 1, il Campionato Italiano Formula 3 affronta il prossimo weekend la sua sesta tappa stagionale nell’autodromo romano di Vallelunga. Sulla pista intitolata a Piero Taruffi i protagonisti della prestigiosa serie tricolore ACI-CSAI, dal 2008 motorizzata Fiat Powertrain Racing, sono, infatti, attesi ad un nuovo appassionante appuntamento grazie ad uno spettacolo agonistico alimentato da una lotta al titolo entrata ora nella sua fase più calda. Il primo degli ultimi tre atti di un campionato sempre più combattuto vede Sergio Campana (BVM-Target) determinato ad aumentare quel minimo scarto che, a partire dalle ultime due tappe, gli permette di guidare la classifica. Il pilota modenese punta perciò al massimo risultato sulla stessa pista che lo scorso anno lo vide imporsi in gara 2, peraltro davanti ad uno dei suoi attuali rivali, Edoardo Liberati. Il pilota romano alfiere del Team Ghinzani, autore del miglior tempo nella giornata di test collettivi svoltasi la scorsa settimana sulla pista capitolina, vuole capitalizzare la motivazione offertagli dalla pista di casa puntando ad annullare quei 14 punti che lo dividono dalla vetta. Un primato sul quale Liberati punta a ritornare dopo averlo detenuto nei primi tre round ed al quale però aspirano anche tre esordienti scatenati che lo precedono in classifica, come il francese Maxime Jousse (BVM-Target), l’italo-svizzero Raffaele Marciello (Prema Powerteam) ed il francese Brandon Maisano (BVM-Target). E non a caso sono proprio loro, nello stesso ordine, i tre piloti che hanno raccolto il maggior numero di punti negli ultimi due appuntamenti di Spa (BEL) ed Adria dove Jousse ha colto due secondi posti ed una vittoria, Marciello un terzo posto ed una vittoria e Maisano un terzo ed un secondo posto. Un tris d’assi dai quali si è momentaneamente allontanato il californiano Michael Lewis (Prema Powerteam), vincitore di gara 1 a Spa ed ora sesto, a due punti da Liberati, dopo le sfortune della tappa rodigina costategli il secondo posto assoluto ed il primato tra gli Esordienti ora detenuto da Jousse. Settimo, a 19 lunghezze dalla vetta, ovvero un distacco che la sola vittoria di gara 1 (20 punti) potrebbe subito annullare, è ora il milanese Kevin Giovesi (Lucidi Motors), più che mai concentrato a portarsi nel gruppo di testa proprio nella prima gara del weekend, dopo aver ottenuto in gara 2 la vittoria ad Imola ed il secondo posto ad Adria. Vallelunga sarà pista di casa anche per il sempre più convincente Eddie Cheever (Lucidi Motors), ottimo terzo in qualifica e gara 1 nell’ultimo round e quarto nella recente sessione di test collettivi alle spalle di Liberati, Lewis e dell’argentino Facu Regalia (Team Ghinzani) che lo segue al nono posto nella classifica di campionato. Ritornato sul podio di gara 2 ad Adria, dopo il secondo posto conquistato sempre nella gara domenicale della tappa inaugurale di Franciacorta, il brasiliano Victor Guerin (Lucidi Motors) è pronto a scalare posizioni nella graduatoria dove occupa la decima posizione. Appaiono invece determinati a portarsi sempre più frequentemente nella Top-10 di gara il cosentino Simone Iaquinta (JD Motorsport), autore del settimo tempo nei test collettivi, il comasco Andrea Roda (Prema Powerteam) ed il reggiano Federico Vecchi (LineRace-CO2 Motorsport), tutti grandi protagonisti di gara 2 ad Adria, corsa su un fondo reso insidiosissimo per la pioggia a tratti.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag car design