Caldarelli perde la leadership per 2 punti

Caldarelli perde la leadership per 2 punti

Ad Andrea non va giù il mancato sanzionamento del sorpasso in bandiera gialla di Richelmi

Si è rivelato un fine settimana difficile quello di Andrea Caldarelli sul circuito tedesco di Hockenheim, teatro del secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Formula 3 2010. Il ventenne pilota abruzzese aveva iniziato nel migliore dei modi il weekend dimostrando nelle prove libere un ottimo passo gara, riuscendo a trovare subito il giusto feeling con la Dallara-Fiat del team Prema. La pioggia però, sabato mattina ha bagnato i 4.574 metri dell’Hockenheimring inserendo un’ulteriore incognita alla qualifica. Caldarelli è stato prima rallentato dal traffico dei piloti più lenti incontrati nel corso del suo giro lanciato, salvo poi insabbiarsi nel finale per evitare una monoposto giratasi davanti. Un vero peccato perché ha costretto il pescarese a schierarsi in decima piazza sulla griglia di partenza in entrambe le manche. In gara 1, Andrea è stato autore di una magistrale rimonta sino al quinto posto battagliando a lungo con i suoi avversarsi per mantenere la leadership di campionato, poi sfumata a fine weekend a causa di un dubbio sorpasso subito daRichelmi in regime di bandiere gialle, non sanzionato dai commissari. Quei due punti avrebbero infatti permesso al vincitore del round di Misano di affiancare Mancinelli in vetta alla classifica con 38 lunghezze, dato il ritiro per incidente accusato nella seconda corsa a seguito di un contatto con Di Sabatino. “Parto da Hockenheim amareggiato perché non siamo riusciti a raccogliere quanto meritavamo in realtà. In qualifica non ho sfruttato il momento propizio per staccare il miglior tempo, preferendo prendere spazio tra i più lenti, salvo poi incappare in una bandiera rossa e nell’uscita di pista che ha posto fine anticipatamente alle mie prove. Nella gara di sabato ho recuperato ben cinque posizioni, e se un contatto non mi avesse messo fuori gioco prematuramente sarei sicuramente riuscito a ripetere i risultati della prima corsa anche nella seconda. Adesso però voglio concentrarmi sulla prossima gara di Imola del 3-4 luglio dove torneremo a lottare per le zone di alta classifica”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Piloti Andrea Caldarelli
Articolo di tipo Ultime notizie