Campana si presenta a Monza da favorito

Campana si presenta a Monza da favorito

In corsa per il titolo ci sono altri sei piloti, ma il modenese ha 19 punti da gestire sul rivale più vicino

L’ottavo ed attesissimo ultimo round della 46esima edizione del Campionato Italiano Formula 3 è ormai alle porte. Il prossimo weekend l’autodromo di Monza ospiterà, infatti, l’atto conclusivo nella lotta al prestigioso titolo tricolore e fino all’ultima bandiera a scacchi sarà grande spettacolo. Ad alimentare la tensione competitiva è un lotto di ben sei piloti tutti pienamente legittimati alla conquista del Campionato CSAI dal 2008 motorizzato Fiat Powertrain Racing. In testa alla classifica a partire dalla quarta tappa stagionale, disputata nel circuito belga di Spa-Francorchamps (BEL), è salito Sergio Campana (BVM-Target) che nello scorso round al Mugello, sulla pista dove peraltro è parso più lontano dal ritmo da primato, è riuscito ad incrementare fino a 19 lunghezze il suo vantaggio sugli inseguitori. Un distacco, però, ben lontano dal validare pronostici in ragione di un bottino di 36 punti ancora in palio e del gioco degli scarti ancora aperto al leader modenese in caso di suoi risultati utili in entrambe le gare monzesi. L’avversario più vicino è lo statunitense Micheal Lewis (Prema Powerteam), tra l’altro l’unico tra i temibilissimi rookie ad aver toccato in questa stagione la vetta della classifica Assoluta (dopo la vittoriosa gara 1 di Spa). Il californiano, che nello scorso round al Mugello ha colto il suo secondo successo stagionale, ha mostrato chiaramente tutti i suoi propositi nel corso dei test collettivi disputati la scorsa settimana sulla pista monzese. Suo, infatti, il miglior tempo siglato infliggendo mezzo secondo alla concorrenza, un distacco monstre in un gruppo sempre caratterizzato da differenze prestazionali sull’ordine dei centesimi di secondo. Appaiati al terzo posto, a -26 dalla vetta, sono invece il romano Edoardo Liberati (Team Ghinzani), mattatore della serie in avvio di stagione e finalmente tornato sul podio al Mugello e l’italo-svizzero Raffaele Marciello (Prema Powerteam) che, dopo il secondo posto di gara 1 nel precedente round di Vallelunga, peraltro utile ad un momentaneo secondo posto di Campionato, si è visto scavalcare dagli altri concorrenti in corsa per il podio dell’Assoluta. I due francesi di Costa Azzurra in forza alla BVM-Target, Brandon Maisano, di Cannes, e Maxime Jousse, di Les Issambres, seguono al quinto e sesto posto, rispettivamente a -31 e -36. Solo la pole position al sabato, con il punto assegnato al suo autore, potrebbe tenere ancora aperta una chance per Jousse che, in realtà, guarda con molta più attenzione al titolo Esordienti. Al primo dei Rookie, infatti, oltre ai 50.000 euro di premio finale (120.000 euro sono assegnati al Campione Italiano, 56.000 euro invece i premi gara) viene riservato un premio del tutto speciale e che solo il Campionato Italiano Formula 3, dal 2008, può offrire. Grazie alla Scuderia Ferrari il vincitore del Campionato Italiano ed il vincitore del Trofeo Esordienti effettueranno un’intera giornata di test al volante della Ferrari Formula 1 per un appuntamento già fissato al 15 novembre all’Autodromo Vallelunga Piero Taruffi. Un premio che può valere una carriera e che vede in lizza Lewis, capoclassifica a quota 142, i due alfieri del Ferrari Driver Academy, Marciello e Maisano, appaiati a -7, Jousse a -11 ed infine Eddie Cheever (Lucidi Motors) a -30 ed anch’egli ancora in lotta grazie agli scarti ed ai 33 punti che a Monza saranno assegnati agli Esordienti. Lo spettacolo agonistico atteso nel circuito che ospita il Gran Premio d’Italia di Formula 1 sarà perciò da grande evento. Anche perché, in una pista autentico monumento dell’automobilismo mondiale, puntano a chiudere in bellezza la stagione anche gli altri protagonisti della stagione. E’ il caso dei due alfieri del Lucidi Motors, il milanese Kevin Giovesi ed il brasiliano Victor Guerin, autori di un finale di Campionato da primo piano e dell’argentino Facu Regalia (Team Ghinzani) che al Mugello ha visto sfumare una vittoria di gara 1 ormai in tasca dopo una pole position strepitosa ed un ritmo in gara inavvicinabile fino alla panne tecnica che lo ha costretto al ritiro. Dopo diverse incursioni nella Top-10 vogliono il gran finale anche il cosentino Simone Iaquinta (JD Motorsport), il comasco Andrea Roda (Prema Powerteam) ed il reggiano Federico Vecchi (LineRace – CO2 Motorsport).

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Articolo di tipo Ultime notizie