Marciello veloce ma sfortunato al Nurburgring

Marciello veloce ma sfortunato al Nurburgring

L'italiano resta in corsa per il titolo e punta a rifarsi a Zandvoort

C'erano le prestazioni, meno la fortuna: Raffaele Marciello ha concluso il weekend del Nurburgring della F3 Euro Series raccogliendo senza dubbio meno di quanto avrebbe meritato. Velocissimo già dalle prove libere, su un'altra pista mai affrontata in precedenza, il pilota della Ferrari Driver Academy resta comunque in piena lotta per il titolo, salendo ancora una volta sul podio in Gara 2. Qualificatosi quinto per Gara 1 l'alfiere del Prema Powerteam ha perso una posizione al via. In una manche praticamente priva di sorpassi, Raffaele ha ottenuto quindi il sesto posto finale che gli ha peròconsentito di scattare dalla terza piazza nella manche "sprint" del sabato pomeriggio. Grazie a un ottimo start, "Lello" si è portato subito second in Gara 2. Un risultato che in realtà è da considerarsialla pari di una vittoria, in quanto ottenuto da primo al traguardo tra gliiscritti ufficiali al campionato. Gara 3 poteva essere una ottima occasione per recuperare punti importanti in graduatoria, ma il proposito è sfumato dopo sole tre curve a causa di un contatto che ha costretto Raffaele a rientrare ai box e ritirarsi. Nonostante tutto, la situazione in classifica resta molto interessante in vista del rush decisivo. Il talento tricolore è terzo nella F3 Euro Series con 136,5 lunghezze (13,5 in meno rispetto alla vetta), ed è secondo per quanto riguarda il FIA European F3 Championship a quota 157,5, a -13,5 dalla leadership. L'opportunità del riscatto è peraltro già dietro l'angolo: nel prossimo weekend si torna a correre sul tracciato olandese di Zandvoort, dove Raffaele a luglio ha chiuso secondo al debutto nel prestigioso Masters of Formula 3. Raffaele Marciello: "Sono andato fortissimo nelle prove libere, mentre in qualifica a causa di un po' di traffico non sono riuscito a mettere insieme il giro ideale. Peccato, perché avrei potuto fare molto di più. In Gara 1, da quinto in griglia, sono partito bene e ho cercato di rischiare un po' per sorpassare subito ma arrivando lungo ho perso qualche posizione. Dopo era impossibile risuperare, nonostante il potenziale a disposizione. In Gara 2 sono partito terzo e miravo solamente alla vittoria. Anche se ho concluso 2° è come se avessi raggiunto l'obiettivo, visto che il primo concorrente al traguardo non prendeva punti. In Gara 3 ho compiuto ancora un ottimo start, ma ho dovuto rallentare per l'incidente davanti a me. Poco dopo stavo compiendo un sorpasso all'interno, ma il mio avversario non mi ha visto e ci siamo scontrati. Adesso attendo gli ultimi tre appuntamenti, su circuiti che già conosco. Questo potrà essermi d'aiuto, perché sbagliare significa compromettere quasi l'intera stagione. Bisognerà essere sempre consistenti".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Piloti Raffaele Marciello
Articolo di tipo Ultime notizie