Juncadella trionfa a sorpresa a Macao

Juncadella trionfa a sorpresa a Macao

Lo spagnolo ha sfruttato al meglio le safety car precedendo Nasr e Wittmann. Ritirato Merhi

Tutti si aspettavano un grande duello tra Marco Wittmann e Roberto Merhi, invece a sorpresa la 58esima edizione del Gran Premio di Macao di Formula 3 ha visto la vittoria di Daniel Juncadella, che con grande opportunismo ha saputo sfruttare le occasioni che gli sono state messe a disposizione dai numerosi ingressi della safety car. Il primo a precludersi la possibilità di battagliare per il successo è stato il campione della F3 Euro Series: allo spegnimento dei semafori ha indugiato un po' troppo sulla frizione ed è stato centrato in pieno da Richie Stanaway, dicendo addio ai sogni di gloria. Anche nel centro del gruppo però succede un po' di tutto e la direzione è subito costretta a mandare in pista la safety car. Davanti intanto Wittmann si è reso protagonista di uno scatto felino e si è portato al comando, seguito da un ottimo Valtteri Bottas, Felipe Nasr e appunto Juncadella. Anche le speranze del collaudatore della Williams però sono finite subito dopo il restart, quando è finito contro il muretto della Lisboa, favorendo anche il tentativo di fuga di Wittmann. Il tedesco sembrava lanciatissimo verso una meritata vittoria, ma a Macao gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo: al settimo giro Felix Rosenqvist sbatte per l'ennesima volta in questo weekend e la direzione gara è costretta a mandare nuovamente in pista la safety car. Una neutralizzazione che Wittmann pagherà a carissimo prezzo: alla ripartenza lungo la lunghissima accelerazione che conduce alla Lisboa inizia una guerra di scie accesissima e alla staccata il portacolori della Signature si ritrova addirittura in quinta posizione, sopravanzato da Juncadella, dal sorprendente Yuhi Sekiguchi, da Nasr e da Hannes Van Hasseldonk. Il campione della F3 giapponese, che comunque si è reso protagonista di un vero e proprio miracolo, visto che è stato convocato in extremis dalla Mucke Motorsport per sostituire l'infortunato Michael Ho, ha fatto capire immediatamente di non avere il passo per stare con Juncadella e lo spagnolo della Prema ne ha approfittato in questo frangente. Una volta riuscito a liberarsi di Sekiguchi, Nasr ha provato a gettarsi all'inseguimento del leader, mentre più indietro Wittmann si riportava in terza posizione a suon di giri veloci. Proprio quando la contesa sembrava potersi riaprire ecco però ancora la safety car che arriva a sorridere a Juncadella: una maxi-carambola ne obbliga l'ingresso in pista a due giri dal termine, congelando le posizioni fino alla bandiera a scacchi e consegnando la vittoria allo spagnolo.

Gp di F3 di Macao - Booklet risultati

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Piloti Daniel Juncadella
Articolo di tipo Ultime notizie