Gara 2: Orudzhev centra la vittoria, Deletraz vola in campionato

Successo mai messo in discussione per il russo del team Arden. Grazie al secondo posto, Louis Deletraz conquista la prima posizione in classifica e scavalca Dillmann oggi solamente ottavo. Vaxiviere completa il podio.

Gara 2: Orudzhev centra la vittoria, Deletraz vola in campionato
Matthieu Vaxiviere, SMP Racing
Louis Deletraz, Fortec Motorsports e Pietro Fittipaldi, Fortec Motorsports
Egor Orudzhev, Arden Motorsport e Aurélien Panis, Arden Motorsport
Louis Deletraz, Fortec Motorsports
Matthieu Vaxiviere, SMP Racing
Egor Orudzhev, Arden Motorsport
Matthieu Vaxiviere, SMP Racing

Suona ancora l'inno russo sul tracciato di Jerez. Se, infatti, ad imporsi al termine di Gara 1 era stato Matevos Isaakyn, l'appuntamento odierno ha visto Egor Orudzhev cogliere il successo al termine di una corsa comandata dal primo all'ultimo giro.

Il pilota del team Arden Motorsport è stato protagonista di una partenza fenomenale che l'ha visto proiettarsi dalla quinta alla prima posizione complice anche un avvio incerto del poleman Deletraz.

Sempre in partenza si sono vissuti momenti di tensione quando Roy Nissany è rimasto fermo in griglia, ma fortunatamente è stato evitato di chi lo seguiva.

La seconda gara del weekend non ha certamente brillato per emozioni, complice un Orudzhev bravissimo nel resistere alla pressione di Deletraz ed autore di una sosta ai box rapidissima al giro numero 6. 

La strategia scelta dallo svizzero è stata decisamente diversa da quella del russo. Deletraz ha optato per ritardare la sosta obbligatoria sino al decimo giro, ma nonostante abbia potuto girare con pista libera non è riuscito a creare un margine tale da uscire davanti al russo una volta effettuato il cambio gomme.

Deletraz, complice anche la pessima giornata vissuta da Dillmann, oggi solamente ottavo, si è così accontentato di chiudere alle spalle di Orudzhev, consapevole che il secondo gradino del podio lo avrebbe proiettato in testa alla classifica piloti.

Per Matthieu Vaxiviere è giunto l'ennesimo terzo posto del weekend al termine di una gara che nella prima fase lo ha visto pressato da vicino da Jack Aitken. Il britannico ha vissuto una gara dai due volti. Decisamente competitivo nella prima fase, nonostante l'ennesima partenza infelice dalla seconda casella, ed in crisi subito dopo il pit stop.

Aitken si è dovuto guardare nel finale dalla pressione proveniente da Beitske Visser, oggi in gran forma, ed ha chiuso non senza fatica in quarta posizione proprio davanti alla giovane olandese.

Dopo il successo colto ieri, la gara odierna è stata decisamente incolore per Matevos Isaakyn, ed il sesto posto conclusivo ne è la prova. Alle spalle del russo troviamo Renè Binder, autore di una strategia estrema che l'ha visto effettuare la sosta obbligatoria solamente al quattordicesimo giro.

Weekend da dimenticare per Tom Dillmann. Il pilota del team AVF, dopo aver concluso nella ghiaia Gara 1, ha sofferto sin dalle Qualifiche ed oggi ha colto un anonimo ottavo posto che lo ha fatto scivolare alle spalle di Deletraz in campionato con un solo punto di distanza, 200 per lo svizzero contro i 199 del francese.

Il team AVF ha completato una giornata poco brillante con il nono posto di Alfonso Celis Jr., mentre Yu Kanamaru non è riuscito a replicare le performance della compagna di team Visser ed ha completato la top ten al decimo posto.

condividi
commenti
Deletraz si riscatta e centra la pole per Gara 2 a Jerez. Dillmann soffre

Articolo precedente

Deletraz si riscatta e centra la pole per Gara 2 a Jerez. Dillmann soffre

Articolo successivo

Dillmann beffa Vaxiviere e centra la pole per Gara 1 a Barcellona

Dillmann beffa Vaxiviere e centra la pole per Gara 1 a Barcellona
Carica i commenti