La seconda pole position magiara è di Vaxivière

Zampata di Matthieu e del team Lotus in vista di Gara 2, quando partiranno accanto a Egor Orudzhev

La seconda pole position magiara è di Vaxivière

Il suo obiettivo è quello di ripristinare i valori della vigilia o, meglio, di riaffermare la sua voglia di titolo. È così che Matthieu Vaxiviere, per non saper né leggere, né scrivere, ha portato in pole position a Budapest la monoposto della scuderia Lotus con la quale punta ad affermarsi in Gara 2 nella Formula Renault 3.5.

Il pilota francese, autore del tempo di 1'29”221, avrà però accanto a sé, come peraltro già era accaduto alla vigilia della prima frazione, il russo Egor Orudzhev, vincitore il sabato di Gara 1 e cliente “pericolosissimo” per tutti gli avversari “non Arden”.

Se la seconda fila è stata appannaggio di Jazeman Jaafar (Fortec), primo a Montecarlo, e di Roberto Merhi (Pons), che alterna eroicamente la World Series alla Formula 1 con la Manor, non altrettanto bene è andata al leader di campionato.

Oliver Rowland, che vanta appena 9 lunghezze di vantaggio in classifica sul poleman transalpino, non è andato infatti più in là della terza fila e del quinto slot in griglia con 1'29"779 nei colori Fortec Motorsport. Vedrà le luci verdi al fianco di Gustav Malja (Strakka Racing), buon sesto domenica dopo che nella prima giornata in qualifica non era praticamente sceso in pista.

L'italiana Draco ha piazzato il brasiliano Pietro Fantin settimo, accanto a Tio Ellinas (Strakka), mentre il connazionale Bruno Bonifacio ha dovuto accontentarsi della diciannovesima piazza.

La seconda seduta di qualifica è stata interrotta con bandiere rosse per un'uscita di pista di Roy Nissany, nella quale sulla monoposto della Tech 1 è risultata danneggiata la sospensione anteriore di destra.

World Series by Renault - Hungaroring - Qualifiche 2

World Series by Renault - Hungaroring - Griglia di partenza 2

condividi
commenti
Il russo Orudzhev porta la rivoluzione a Budapest
Articolo precedente

Il russo Orudzhev porta la rivoluzione a Budapest

Articolo successivo

Rowland la domenica non... conosce avversari

Rowland la domenica non... conosce avversari
Carica i commenti