F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

Lewis conquista la 98esima vittoria nel GP di Spagna dopo una partenza non brillante nella quale era stato infilato da Verstappen. L'olandese ha provato a stare davanti con una sola sosta, mentre il pilota Mercedes ha puntato a un secondo pit per iniziare una strepitosa rimonta che lo ha portato al comando al giro 59. Terzo Bottas incolore, davanti a Leclerc capace di essere a lungo in zona podio con una Ferrari che cresce.

F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

E' stata una gara di nervi, di strategia e di campioni. Ancora una volta l'ha spuntata Lewis Hamilton nel confronto diretto in pista con Max Verstappen. L'inglese colleziona la terza vittoria in quattro gare e allunga il suo vantaggio nella classifica piloti a 14 punti sull'olandese che si è portato a casa il secondo posto e il giro più veloce (1'18"149) che vale una lunghezza.

Nel GP di Spagna Mercedes batte Red Bull, dando probabilmente una svolta al campionato, perché Max Verstappen non ha commesso alcuna sbavatura in una gara perfetta: Max ha sorpreso Hamilton al via con uno scatto migliore e, come a Imola, ha strappato la testa della corsa con un'entrata dura, decisa, ma pulita.

Sembrava che Verstappen potesse iniziare una cavalcata vincente, ma non ha fatto i conti con un superlativo Lewis Hamilton: il britannico nel giro 42 è entrato ai box per la seconda sosta, quando era in coda alla RB16B ma non riusciva a superarla sul lungo rettilineo.

Montate gomme medie fresche, l'epta campione ha iniziato una prodigiosa rimonta che lo ha portato a fare un sorpasso all'esterno della curva 1 al giro 59. Lewis è stato un cacciatore perfetto, anzi un cecchino che seguiva la sua preda sempre più da vicino consapevole che il pilota Red Bull non avrebbe potuto replicare. E così è stato. E' stata una resa della squadra, più che del pilota.

Non è stato Verstappen a perdere, quanto la Red Bull. La squadra di Milton Keynes non ha reagito alla strategia perfetta Mercedes e ha pagato un dazio pesante, perché la W12 alla quarta gara 2021 si è ripresa la leadership tecnica, dimostrando in pista di essere un paio di decimi più veloce della RB16B. Max sul podio è sembrato rassegnato a un destino che non dipende da lui.

La Mercedes oltre allo strepitoso successo di Hamilton (il sesto in Spagna e il quinto di fila come era riuscito solo a Senna), raccoglie punti importanti per il Costruttori con Valtteri Bottas di nuovo terzo. Il finlandese si è visto infilare all'esterno di curva 3 da uno spettacolare Charles Leclerc, capace di portare la Ferrari al momentaneo terzo posto: Valtteri è rimasto chiuso dietro a Hamilton che era lento dopo essere stato sfilato da Verstappen e da quel momento si è perso. Solo il muretto Mercedes l'ha riportato a podio, ma è evidente che si è messo a servizio di Lewis e non sarà un contendente per le vittorie, ma un valido gregario.

Charles Leclerc ha fatto saltare sulla sedia i tifosi del Cavallino con una partenza strepitosa che lo ha portato al terzo posto: il monegasco ha fatto una gara perfetta e senza sbavature nella strategia, ma la Ferrari non ne ha ancora abbastanza per sfidare una Mercedes, sebbene la SF21 abbia dimostrato di aver fatto un importante salto di qualità nella gestione delle gomme, dopo quello che si era visto in Portogallo.

Leclerc ha conquistato un quarto posto meritando la posizione, senza colpi di fortuna, segno che la Ferrari può ambire al ruolo di terza forza essendosi messa dietro alle spalle la temibile McLaren, meno brillante che a Portimao: ora la Scuderia è solo a 5 lunghezze dalla squadra di Woking e la partita è aperta.

Charles si è permesso il lusso di stare davanti a una Red Bull, visto che Sergio Perez si è fermato al quinto posto dopo una qualifica deludente all'ottavo posto. Daniel Ricciardo ha salvato l'onore McLaren con un sesto posto davanti al rimontante Carlos Sainz che stava ritornando alla carica dopo una brutta partenza.

Lando Norris, ottavo, con l'altra McLaren è stato il primo dei doppiati davanti a Esteban Ocon nono con l'Alpine e Pierre Gasly decimo con l'AlphaTauri. Il francese si è preso una penalizzazione di 5 secondi scontata al pit per non essersi posizionato nel modo giusto in griglia. E così ha perso una posizione ancora prima di partire....

Fuori dai punti l'Aston Martin con Lance Stroll 11esimo e Sebastian Vettel, 13esimo. Fra i due si è infilato Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo. A proposito: c'è qualcosa che non funziona nel team di Hinwil perché la gara di Antonio Giovinazzi è stata di nuovo rovinata da un pit stop folle. Da una termocoperta è stata estratta una gomma sgonfia! Incredibile: all'Alfa Romeo succedono cose che non accadono nei team delle serie addestrative. Una gran figuraccia....

Tutto il resto è contorno, Fernando Alonso compreso nonostante il problema di misfire...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
Mercedes 66 1:33'07.680 198.709 25
2 Netherlands Max Verstappen
Red Bull 66 1:33'23.521 15.841 15.841 198.147 19
3 Finland Valtteri Bottas
Mercedes 66 1:33'34.290 26.610 10.769 197.767 15
4 Monaco Charles Leclerc
Ferrari 66 1:34'02.296 54.616 28.006 196.786 12
5 Mexico Sergio Pérez Mendoza
Red Bull 66 1:34'11.351 1'03.671 9.055 196.470 10
6 Australia Daniel Ricciardo
McLaren 66 1:34'21.448 1'13.768 10.097 196.120 8
7 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
Ferrari 66 1:34'22.350 1'14.670 0.902 196.089 6
8 United Kingdom Lando Norris
McLaren 65 1:33'32.265 1 Lap 1 Lap 194.840 4
9 France Esteban Ocon
Alpine 65 1:33'46.241 1 Lap 13.976 194.356 2
10 France Pierre Gasly
AlphaTauri 65 1:33'46.431 1 Lap 0.190 194.349 1
11 Canada Lance Stroll
Aston Martin 65 1:33'51.667 1 Lap 5.236 194.169
12 Finland Kimi-Matias Räikkönen
Alfa Romeo 65 1:33'52.826 1 Lap 1.159 194.129
13 Germany Sebastian Vettel
Aston Martin 65 1:33'57.046 1 Lap 4.220 193.983
14 United Kingdom George Russell
Williams 65 1:34'06.452 1 Lap 9.406 193.660
15 Italy Antonio Maria Giovinazzi
Alfa Romeo 65 1:34'08.166 1 Lap 1.714 193.602
16 Canada Nicholas Latifi
Williams 65 1:34'17.872 1 Lap 9.706 193.269
17 Spain Fernando Alonso
Alpine 65 1:34'18.194 1 Lap 0.322 193.258
18 Germany Mick Schumacher
Haas 64 1:33'11.392 2 Laps 1 Lap 192.557
19 Russian Federation Nikita Mazepin
Haas 64 1:34'01.254 2 Laps 49.862 190.855
Japan Yuki Tsunoda
AlphaTauri 6 8'49.179 60 Laps 58 Laps 189.966
condividi
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Spagna: Gara

Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Spagna: Gara

Articolo successivo

Leclerc: "Gara perfetta. Per ora meno podi ma siamo più forti"

Leclerc: "Gara perfetta. Per ora meno podi ma siamo più forti"
Carica i commenti