Wolff: "Verstappen è un grande talento ma ora è pericoloso"

Toto Wolff, direttore di Mercedes Motorsport, ha paura che Max Verstappen un giorno possa finire violentemente contro un muro: "La FIA non lo ha mai penalizzato, ma non bastano alcuni momenti di tensione nei briefing".

Non sono stati solo i diretti interessati a commentare la condotta di gara di Max Verstappen. L’aggressività del pilota della Red Bull è stata l’argomento principe nel dopogara di Spa in tutto il paddock.

Non tanto per quanto accaduto alla prima curva (in cima ai sondaggi sulla responsabilità del crash al via  c’è Vettel) quando per la pericolosità della manovra di difesa effettuata su Kimi Raikkonen in pieno rettilineo del Kemmel, e la successiva ostruzione ai danni di Sebastian Vettel.

Toto Wolff teme che Verstappen poossa causare un grave incidente se non si provvederà a lavorare sull’approccio che l’olandese ha nella sua condotta di gara.

“Per lui è sempre… maximum attack – ha commentato Wolff – Max è una ventata di aria fresca, giovane, che mi piace molto. Non ha paura e neanche tanto rispetto, devo dire che mi ricorda Lewis, ed anche Ayrton Senna. E aggiungo che vedo alcuni suoi avversari che iniziano a pensarci due volte prima di provare a superarlo. Ma ho paura che un giorno possa finire violentemente contro un muro, perché è pericoloso. La FIA finora non lo ha mai penalizzato e l’unica reazione che ha dovuto subire è stato qualche momento di tensione nel briefing dei piloti, ed immagino che anche il prossimo per lui non sarà proprio semplice”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Belgio
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Spa-Francorchamps
Piloti Max Verstappen
Team Mercedes
Articolo di tipo Ultime notizie