Formula 1
02 lug
-
05 lug
FP1 in
23 Ore
:
03 Minuti
:
59 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
6 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
120 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
134 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
147 giorni

Wolff: "Non pensavamo che la Ferrari fosse così forte, ci ha sorpreso!"

condividi
commenti
Wolff: "Non pensavamo che la Ferrari fosse così forte, ci ha sorpreso!"
Di:
9 giu 2017, 21:37

Il responsabile della Mercedes ha analizzato positivamente la prima giornata di prove, ed ha affermato di essere rimasto sorpreso dalla rinascita della Ferrari, lodando gli sforzi compiuti dal team italiano per tornare a lottare per il titolo.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
Toto Wolff, Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Toto Wolff, Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1
Toto Wolff, Executive Director Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG, with Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08

La prima giornata di prove Libere sul tracciato di Montreal ha visto la Mercedes concludere in cima alla lista dei tempi la sessione del mattino, con Bottas terzo distante due decimi, mentre nel turno pomeridiano il tre volte campione del mondo ha chiuso alle spalle di Kimi Raikkonen con un gap di 215 millesimi e Valtteri in quarta posizione distante 3 decimi.

Al termine della seconda sessione di Libere, Toto Wolff ha analizzato la giornata vissuta dal team campione in carica, affermando come le premesse viste in terra canadese siano decisamente diverse da quelle dello scorso appunamento di Monaco ed affermando come al momento non siano stati imposti ordini di scuderia ai due piloti per consentire ad Hamilton di recuperare il distacco di 25 punti in classifica da Sebastian Vettel.

"E' stata una giornata migliore rispetto a quanto visto a Monaco. Siamo andati molto bene questa mattina ed abbiamo molti dati da analizzare. Vedremo domani cosa accadrà, al momento non cambiamo il nostro approccio al weekend in considerazione della classifica piloti, il campionato è ancora molto lungo e ci sono molti punti in gioco. Dobbiamo fare bene in ogni gara e sviluppare al meglio la vettura e comprendere meglio le gomme".

Wolff ha poi parlato dell'attuale situazione in campionato e della forza della Ferrari, affermando di essere stato sorpreso dalla rinascita del team di Maranello, lodando il lavoro svolto dai tecnici e dai meccanici del team italiano.

"E' una situazione che ci ha sorpreso ma fa parte del nostro sport. Non pensavamo che la Ferrari fosse così forte, ma il loro duro lavoro e la loro motivazione è la dimostrazione che si può fare tutto".

Il responsabile della Mercedes ha infine espresso la propria opinione circa le voci che vorrebbero la McLaren in procinto di passare alle power unit tedesche per la prossima stagione. Wolff si è augurato che questa ipotesi non si verifichi perché riterrebbe un danno enorme un abbandono della Formula 1 da parte di Honda.

"Spero che non forniremo i nostri motori alla McLaren perché è importante che Honda rimanga in Formula 1. Un abbandono delle power unit giapponese ed un passaggio alla nostra fornitura è una scelta che riguarda esclusivamente la McLaren"

Articolo successivo
Verstappen: "Peccato per il guasto, ma abbiamo avuto ottimi riscontri"

Articolo precedente

Verstappen: "Peccato per il guasto, ma abbiamo avuto ottimi riscontri"

Articolo successivo

Retroscena Ferrari: ecco perché l'allarme turbo è rientrato!

Retroscena Ferrari: ecco perché l'allarme turbo è rientrato!
Carica i commenti