Wolff: "Non abbiamo i punti che speravamo per errori commessi da noi stessi"

condividi
commenti
Wolff:
Di: Roberto Chinchero
17 lug 2018, 14:38

Il direttore di Mercedes Motorsport dopo la sconfitta di Silverstone gira pagina: "Non abbiamo massimizzato il punteggio, ma abbiamo messo in pista la monoposto più veloce in tutte le ultime tre le gare".

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, in griglia di partenza
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, nella conferenza stampa
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09, effettua un pit stop
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09

Toto Wolff lancia la carica alla vigilia del Gran Premio di Germania. Dopo aver chiuso la tripletta Francia-Austria-Gran Bretagna con un parziale di 98 a 61 punti a vantaggio della Ferrari, il boss della Mercedes indica l’obiettivo: concretizzare il potenziale della W09, che secondo Wolff è la monoposto più veloce in pista in questa fase del Mondiale. Queste le convinzioni del team tedesco, ma serve il verdetto della pista.

“Non abbiamo portato a casa i punti che speravamo di ottenere – ha chiarito il direttore di Mercedes Motorsport – ma ciò è stato dovuto soprattutto ad errori commessi da noi stessi. Ma non tutti i riscontri arrivati sono negativi, non abbiamo massimizzato il punteggio, è vero, ma abbiamo messo in pista la monoposto più veloce in tutte e tre le gare”.

Wolff invoca il riscatto, e crede che nel girone di ritorno del Mondiale la Mercedes tornerà a fare la… Mercedes.
“La tappa di Hockenheim segnerà il giro di boa della stagione e tutto sommato il girone d’andata del campionato è stato positivo. Abbiamo lasciato dei punti per strada, e ci siamo trovati nella condizione di dover limitare i danni più spesso del previsto. Ma la classifica non è comunque male, ed entrambi i nostri piloti hanno confermato di poter garantire al team sempre un ottimo rendimento, quindi ci sono tutti i motivi per credere che la seconda metà del Mondiale ci riserverà grandi chance per riscattarci. Siamo affamati ed ambiziosi, e voglio che arrivi una prima risposta già nel prossimo weekend a Hockenheim”.

La Mercedes è di casa in Gran Bretagna, ma il quartier generale resta a Stoccarda, e Wolff vede la tappa tedesca come la “home race” ufficiale del team. Se l’operatività del programma Formula 1 è in Inghilterra, le linee guida del progetto ed i finanziamenti sono sempre approvati in Germania.
“Hockenheim è a circa novanta minuti dalla sede generale della Daimler – ha spiegato – abbiamo corso a Silverstone davanti a tutti i nostri colleghi di Brackley e Brixworth, ma il prossimo fine settimana saremo vicini ai membri tedeschi della nostra famiglia Mercedes".

"Vogliamo accoglierli al meglio e tenere alta la stella a tre punte sul circuito di casa. La pista in sé è molto interessante, ha una varietà di curve che si percorrono con velocità molto differenti mettendo alla prova tutte le qualità delle monoposto. Daremo il massimo per regalare un grande show ai nostri amici che saranno ad Hockenheim, ma anche per portare a casa un risultato importante”.

Prossimo articolo Formula 1
GP d'Ungheria: Vettel il pilota ad aver scelto più Ultrasoft tra i top team

Previous article

GP d'Ungheria: Vettel il pilota ad aver scelto più Ultrasoft tra i top team

Next article

Al Casinò di Lugano in palio 10 biglietti per il GP d'Italia di F.1!

Al Casinò di Lugano in palio 10 biglietti per il GP d'Italia di F.1!
Load comments