Wolff: "Solo 6 anni fa pareggiare il record di titoli della Ferrari in F1 sembrava impossibile. E invece..."

condividi
commenti
Wolff:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
24 dic 2018, 09:29

Il boss del team Mercedes Motorsport racconta come anni fa ammirasse la Ferrari comandata da Todt e resa vincente anche da Schumacher: "Li ammiravo e ora siamo riusciti a pareggiare il loro record. Dobbiamo essere grati per questa fortuna".

Il 2018 sta per andare in archivio e per Mercedes rimarrà una delle stagioni di F1 più importanti della sua storia. Il record di 5 titoli iridati Costruttori (10 se si sommano anche quelli Piloti) ottenuti dalla Ferrari nel quinquennio 2000-2004 sembrava dover rimanere inattaccabile per decenni, invece è stato pareggiato proprio dal team tedesco, che però ha sede a Brackley.

A provarci per prima era stata la Red Bull, che dal 2010 al 2013 aveva fatto incetta di titoli ma fermandosi a 4 Costruttori e altrettanti Piloti, per un totale di 8. Dunque fermandosi sul più bello, a un passo dal pareggiare la Scuderia di Maranello.

Il testimone lo ha raccolto Mercedes, che non si è arenata sul più bello nonostante una stagione molto combattuta, a tratti complicata, tanto che sembrava molto facile veder tornare al successo la Ferrari dopo una decade. Invece i titoli sono finiti ancora a Brackley dopo un finale di stagione entusiasmante per le Frecce d'Argento.

"In questa stagione ci sono state fasi in cui sembrava potessimo avere il sopravvento, poi è stato il turno della Ferrari e, alla fine, la Red Bull è tornata e si è unita nella lotta per la vittoria dei GP. Ogni volta che sembrava fatta per un team, la gara dopo è stata molto difficile", ha dichiarato Toto Wolff, boss del team Mercedes.

"Abbiamo sempre detto che avremmo dovuto essere cauti, perché è capitato sia a noi che alla Ferrari e questo è stato un aspetto che ha reso questa stagione così eccitante. Abbiamo avuto una lotta davvero all'ultimo respiro con la Ferrari. Un team fantastico, un brand eccezionale".

Wolff ha riempito di elogi la Ferrari. Consapevole dell'estrema difficoltà nel vincere 5 titoli Costruttori e 5 Piloti consecutivamente. Quest'anno, però, c'è riuscito e ha potuto rivelare quanto all'inizio del progetto F1 per Mercedes fosse difficile ipotizzare una serie di successi così travolgente, pur avendo fatto una pianificazione ai limiti della perfezione.

"Essere capaci di vincere 5 titoli iridati consecutivi è qualcosa che non avremmo mai potuto nemmeno sognare 6 anni fa. Nemmeno nei nostri sogni più nascosti".

"Pareggiare la striscia di titoli e il record fatto dalla Ferrari sembrava impossibile, ma ora è qualcosa per cui mi sento molto fortunato. Sono grato di essere in questa grande squadra che è la Mercedes".

Non poteva mancare un tributo alla Ferrari in grado di ottenere il filotto di 10 titoli, quella diretta al muretto e nella Gestione Sportiva da Jean Todt e in pista da un Michael Schumacher nel periodo migliore della carriera.

"Ricordo bene, prima che arrivassi in F1, quel team in cui c'era Jean Todt al timone, Michael Schumacher e molti altri. E' un team che ho sempre ammirato. Ora siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo. Posso solo dire mille volte grazie a tutti i membri del team. Dobbiamo essere grati per essere in questa posizione così fortunata".

Articolo successivo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Mercedes Acquista adesso
Autore Giacomo Rauli