Wolff: "Le power unit future dovranno essere molto più rumorose"

Il responsabile della scuderia tedesca ha affermato come la mancanza di sound delle attuali power unit sia un punto dolente dell'attuale F.1, ed ha posto come elemento importante per i regolamente futuri la ricerca del sound perduto.

Wolff: "Le power unit future dovranno essere molto più rumorose"
Niki Lauda, Mercedes AMG F1 Non-Executive Chairman, Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Director of Motorspo
Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Director of Motorsport and Sean Bratches, Formula One Managing Director,
Toto Wolff, Direttore del Motorsport Mercedes AMG F1, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 e Lewis Hamil
Toto Wolff, Toto Wolff, Direttore del Motorsport Mercedes AMG F1 e Maurizio Arrivabene, Team Principal Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari e Toto Wolff, Direttore del Motorsport Mercedes AMG F1
Toto Wolff, Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1
Toto Wolff, Direttore Esecutivo (Business), Mercedes AMG
Toto Wolff, Executive Director, Mercedes AMG
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H, Sebastian Vettel, Ferrari SF70H

La FIA ha già aperto le discussioni con i costruttori per definire le regole che riguarderanno i nuovi propulsori che saranno adottati dopo il 2020. 

Quando sono state introdotte le power unit ibride nel 2014, uno dei punti principale di discussione tra i fan ha riguardato la mancanza di sound dei nuovi motori, e questo ha spinto qualcuno a chiedere la reintroduzione dei V8 in futuro.

Toto Wolff si è dichiarato contrario a questo ritorno al passato, anche se ha ammesso che ci si dovrà concentrare sul rendere le future power unit maggiormente rumorose.

"Le nuove vetture sono decisamente veloci, ma il sound è importante dato che fornisce la percezione della velocità e della potenza".

"Credo che con l'attuale generazione di propulsori ci siamo dimenticati di valorizzare questo aspetto. Con i nuovi motori successivi al 2020, la qualità del sound dovrà essere una parte importante".

Fornitore indipendente

Wolff ritiene che l'attuale situazione in Formula 1, con la presenza di quattro costruttori, goda di buona salute, ma ha anche affermato che sarebbe positivo l'arrivo di un fornitore indipendente.

"Al momento possiamo contare sul miglior costruttore di vetture sportive al mondo, la Ferrari, sui migliori produttori di vetture stradali, Renault e Honda, e probabilmente sul miglior costruttore di vetture premium, la Mercedes".

"Questa è una situazione che non è esistita in molti anni di Formula 1, ma se riuscissimo a trovare una soluzione che consentisse ad un costruttore indipendente di entrare nel campionato dopo il 2020 sarebbe certamente positivo".

"C'è da chiedersi se un costruttore indipendente potrà essere competitivo contro strutture che hanno investito molti soldi nel corso degli anni. Onestamente non ne sono sicuro, ma se riuscissimo a creare delle regole abbastanza semplici e se i costruttori indipendenti riuscissero a trovare degli sponsor, credo che potrebbero essere competitivi".

"Sono convinto al 110% che la Formula 1 debba rappresentare la massima espressione tecnologica, ed un ritorno ai motori V8 aspirati andrebbe contro il suo DNA. Dobbiamo avere i motori più potenti e veloci che esprimano al meglio l'ingegneria".

 

condividi
commenti
Honda: in Canada non arrivano gli aggiornamenti di motore?
Articolo precedente

Honda: in Canada non arrivano gli aggiornamenti di motore?

Articolo successivo

Pirelli: Giovinazzi fa 91 giri a Fiorano con le rain in previsione del 2018

Pirelli: Giovinazzi fa 91 giri a Fiorano con le rain in previsione del 2018