Wolff: "Il silenzio di Hamilton dovuto ad un forte calo emotivo"

Toto Wolff ha spiegato che silenzio di Lewis Hamilton dopo aver perso il titolo mondiale ad Abu Dhabi è dovuto ad un importante calo emotivo.

Wolff: "Il silenzio di Hamilton dovuto ad un forte calo emotivo"

Dalla conclusione della stagione 2021, il pilota della Mercedes ha scelto di non parlare, rispondendo educatamente alla prima intervista di Jenson Button dopo il traguardo, per poi restare lontano dai microfoni.

L'inglese non ha partecipato alla tradizionale conferenza stampa FIA alla fine del Gran Premio, né alle sessioni media a Yas Marina, per poi boicottare il gala FIA pochi giorni dopo a Parigi.

La sua unica apparizione pubblica è stata mercoledì 15 dicembre, tre giorni dopo la fine della stagione, quando ufficialmente è stato nominato cavaliere a Londra.

Questo completo silenzio assume contorni più oscuri se pensiamo che Wolff stesso ha fatto una dichiarazione molto significativa dieci giorni fa.

"Spero davvero che Lewis continuerà a correre, perché è il più grande pilota di tutti i tempi", ha detto il team principal Mercedes, mentre qualcuno ha alimentato l'ipotesi di un ritiro dalla F1 del britannico.

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

Fino ad oggi, il sette volte campione del mondo è rimasto zitto, anche sui social network dove è vistosamente assente dall'ultima gara, contrariamente alle sue solite abitudini.

Un atteggiamento che Wolff spiega in modo semplice: "Il silenzio c'è, naturalmente, perché semplicemente gli mancano anche le parole. Tutti noi abbiamo saliscendi di emozioni, che oscillano molto fortemente".

"Lui più degli altri. E' passato dall'incredibile risultato di vincere il Mondiale all'ultimo Gran Premio, al vedere che ti viene portato via tutto in un secondo".

"Ovviamente si perde speranza, perché non si riesce a capire quello che è appena successo. Siamo stati in costante comunicazione anche durante le fasi di decisione sull'appello. Era in ufficio con me e tutte le altre persone coinvolte, negli ultimi giorni ci siamo sentiti regolarmente".

Wolff rivela anche che è riuscito a trovare le parole di conforto per il suo ragazzo prima che volasse a Londra.

"Quello che gli ho detto era che doveva cercare di godersi queste poche ore in cui il lavoro e i risultati della sua vita sarebbero stati onorati, che doveva cercare di pensare ai momenti belli".

"Credo che l'abbia fatto. Dopo l'onoreficenza, al pomeriggio siamo tornati alle videoconferenze per decidere cosa fare".

E Mercedes ha scelto di ritirare il suo appello accettando l'esito della stagione 2021.

condividi
commenti
F1 | Ferrari: superato il crash test frontale, omologato il telaio 2022
Articolo precedente

F1 | Ferrari: superato il crash test frontale, omologato il telaio 2022

Articolo successivo

Bottas: "Le F1 2022 non sono troppo diverse al simulatore"

Bottas: "Le F1 2022 non sono troppo diverse al simulatore"
Carica i commenti