Williams ha dovuto riconfigurare la FW42 per iniziare la rinascita

condividi
commenti
Williams ha dovuto riconfigurare la FW42 per iniziare la rinascita
Di:
Co-autore: Edd Straw
25 ago 2019, 10:08

L'ultimo Gran Premio di Ungheria ha visto la Williams mostrare progressi incoraggianti grazie ad un pacchetto che sembra aver dato nuova linfa ad una vettura nata in ritardo.

Il team inglese sta rivedendo profondamente il proprio metodo di lavoro dopo essere scivolato nei bassifondi della classifica di F1 nelle ultime due stagioni.

Dopo un 2019 iniziato con molti problemi a causa di una vettura realizzata in ritardo, la Williams ha introdotto un importante pacchetto di aggiornamenti in Germania ed in Ungheria ha ottenuto le migliori performance stagionali con George Russell in lotta per un posto nella Q2.

Adam Carter, ingegnere responsabile dei programmi del veicolo, ha dichiarato a Motorsport.com: “La più grande sfida è scegliere se proseguire nello sviluppo della macchina che hai realizzato oppure fermarti e riconfigurare tutto daccapo”.

“Questo è un settore in continua evoluzione e ti trovi in una competizione. Se decidi consapevolmente di fermarti e ripartire più forte di prima devi prendere questa scelta per le opportunità future. Per me questa è la cosa più difficile”.

La scelta della Williams si è rivelata corretta se si guarda alla gara condotta da George Russell in Ungheria. Il senior race engineer del team inglese, Dave Robson, ha dichiarato a Motorsport.com come l’ultima corsa prima della pausa estiva sia stata un enorme passo avanti.

“E’ stata la testimonianza del grandissimo lavoro svolto sia in pista che in fabbrica. Non posso dire che tutto sia stato risolto, dovremo vedere cosa accadrà a Spa, ma credo che il progresso ci sia stato”.

La Williams ha ottenuto un podio nel 2017, ma da allora la scuderia inglese è retrocessa sempre di più in graduatoria.

Nel 2018 ha concluso ultima tra i team ed anche nel 2019 la situazione non dovrebbe cambiare, ma secondo Carter si stanno costruendo le fondamenta per i progressi futuri.

“Come ha detto Dave, c’è ancora molto lavoro da fare per arrivare dove vogliamo. La F1 è come ogni altra azienda. Disegni, sviluppi, verifichi la correlazione e questo costruisce la fiducia necessaria per impostare il percorso e la direzione”.

“Non importa quanto lontano dovremo andare. Si stabilisce una strategia, si valutano costantemente i propri progressi e si cambia la propria strategia man mano che le circostanze cambiano".

Scorrimento
Lista

George Russell, Williams Racing FW42, lotta con Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14

George Russell, Williams Racing FW42, lotta con Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14
1/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

George Russell, Williams Racing FW42, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
2/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42, precede Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14, e Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

George Russell, Williams Racing FW42, precede Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14, e Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
3/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

Alexander Albon, Toro Rosso STR14, precede George Russell, Williams Racing FW42, e Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14

Alexander Albon, Toro Rosso STR14, precede George Russell, Williams Racing FW42, e Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14
4/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Robert Kubica, Williams FW42

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Robert Kubica, Williams FW42
5/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

George Russell, Williams Racing FW42, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
6/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

George Russell, Williams Racing FW42, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19
7/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

Sergio Perez, Racing Point, precede Lance Stroll, Racing Point, George Russell, Williams Racing, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing, e il resto delle auto

Sergio Perez, Racing Point, precede Lance Stroll, Racing Point, George Russell, Williams Racing, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing, e il resto delle auto
8/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Robert Kubica, Williams Racing

Robert Kubica, Williams Racing
9/20

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Claire Williams, Deputy Team Principal, Williams Racing

Claire Williams, Deputy Team Principal, Williams Racing
10/20

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

George Russell, Williams Racing, sulla griglia

George Russell, Williams Racing, sulla griglia
11/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Robert Kubica, Williams FW42

Robert Kubica, Williams FW42
12/20

Foto di: Steven Tee / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42

George Russell, Williams Racing FW42
13/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

Robert Kubica, Williams FW42

Robert Kubica, Williams FW42
14/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

George Russell, Williams Racing

George Russell, Williams Racing
15/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

George Russell, Williams Racing FW42

George Russell, Williams Racing FW42
16/20

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

Robert Kubica, Williams FW42

Robert Kubica, Williams FW42
17/20

Foto di: Steven Tee / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42

George Russell, Williams Racing FW42
18/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

George Russell, Williams Racing FW42

George Russell, Williams Racing FW42
19/20

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Robert Kubica, Williams FW42

Robert Kubica, Williams FW42
20/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Articolo successivo
McLaren: gli altri team sopravvalutano l'impatto delle gomme

Articolo precedente

McLaren: gli altri team sopravvalutano l'impatto delle gomme

Articolo successivo

La F1 punta ad avere altre gare in stile Hockenheim nel 2021

La F1 punta ad avere altre gare in stile Hockenheim nel 2021
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Williams
Autore Scott Mitchell