Williams: ecco la sospensione anteriore legalizzata a Melbourne dopo le modifiche

condividi
commenti
Williams: ecco la sospensione anteriore legalizzata a Melbourne dopo le modifiche
Di:
20 mar 2019, 07:42

La FW42 è stata modificata prima della prima gara del mondiale 2019: la FIA aveva mosso due rilievi alla sospensione anteriore e aveva contestato lo specchietto con funzione aerodinamica. La monoposto di Kubica e Russell si è rivelata molto deludente ma ha finito la gara.

Per la Williams l’inizio del mondiale 2019 è stato un vero incubo: la FW42 si è confermata una monoposto inadeguata con George Russell classificato al 16esimo posto a 2 giri dal vincitore Valtteri Bottas e Robert Kubica 17esimo a tre giri.

L’unica consolazione del team di Grove è stata vedere le due macchine azzurre tagliare il traguardo davanti alla bandiera a scacchi, perché su tutto il resto è meglio lasciar perdere.

La conduzione tecnica di Paddy Lowe è stata più che deficitaria e l’ingegnere ex Mercedes ha deciso di farsi da parte per consentire una riorganizzazione della squadra che è arrivata a Melbourne allo sbando, senza i necessari ricambi per iniziare un campionato del mondo.

Russell e Kubica avevano a disposizione i pezzi contati, tanto che il polacco non poteva disporre di un fondo di scorta per cui ha affrontato le qualifiche e la gara (evitando di salire troppo sui cordoli) con lo stesso particolare riparato sul posto.

In parte i ritardi sono stati dovuti anche al fatto che la Williams ha dovuto mettersi in regola dopo l’invito della FIA che nei test di Barcellona aveva constato tre parti che non rispondevano alle norme del regolamento tecnico 2019.

Williams FW42, dettaglio della sospensione legalizzata

Williams FW42, dettaglio della sospensione legalizzata

Photo by: Giorgio Piola

Sulla FW42, infatti, è scomparsa la leva con la quale si creava un soffiaggio con il braccio posteriore del triangolo inferiore: la soluzione non era legale perché il regolamento tecnico di F1 all'articolo 10.3.5 limita solo a sei gli elementi della sospensione anteriore, mentre quello era il settimo. 

Anche la cover del bracket che sporge dal porta mozzo anteriore è stata modificata: nei test invernali si era vista una copertura in gomma, mentre le norme dettano che deve essere rigida.

George Russell, Williams Racing

George Russell, Williams Racing

Photo by: Jerry Andre / Sutton Images

Rivisto anche lo specchietto retrovisore: quello concavo non era permesso, per cui a Grove sono tornati a soluzioni molto tradizionali. Nonostante questo Kubica si è trovato in gara senza un retrovisore dopo pochi giri…

Articolo successivo
GP del Bahrain: stessa scelta di gomme per i piloti di punta

Articolo precedente

GP del Bahrain: stessa scelta di gomme per i piloti di punta

Articolo successivo

Leclerc, che complimenti da Binotto e Vettel!

Leclerc, che complimenti da Binotto e Vettel!
Carica i commenti