Whiting prepara una nuova direttiva tecnica sui cerchi forati prima del Brasile

condividi
commenti
Whiting prepara una nuova direttiva tecnica sui cerchi forati prima del Brasile
Redazione
Di: Redazione
29 ott 2018, 18:37

La FIA non vuole intervenire di nuovo sulla legalità di una soluzione che è già stata giudicata conforme, ma ha l'intenzione di limitare il perimetro di azione per evitare che in futuro dall'idea Mercedes possano nascere concetti molto più estremi.

Charlie Whiting ha intenzione di emettere una direttiva tecnica prima del GP del Brasile per fare chiarezza su cosa si potrà fare o no in futuro in merito ai fori nei cerchi.

Il direttore di prova dei GP di F1 ha fatto capire che la direttiva non sarà indirizzata in modo specifico sul caso Mercedes, ma per dare delle nuove indicazioni generali, dal momento che in molti ritengono che dai fori di raffreddamento si potrebbero ottenere dei benefici aerodinamici.

La Mercedes ha deciso di correre il Gran Premio degli Stati Uniti con i fori chiusi, temendo che la Ferrari potesse presentare un reclamo dopo la gara di Austin, in distonia con il parere espresso dai tecnici della FIA.

Prima del GP del Messico, la Casa della Stella ha preso una strada molto insolita chiedendo un ulteriore parere di conformità al regolamento tecnico al collegio dei commissari sportivi che si sono espressi a favore della soluzione utilizzata dalle frecce d’argento, ma specificando che la validità della decisione si applicava solo a quella gara.

Anche in Messico la Mercedes si è astenuta dall'utilizzare i cerchi con i fori e Whiting spera che una nuova direttiva tecnica possa fare chiarezza su ciò che sarà permesso.

"Tutti sanno che noi riteniamo la soluzione Mercedes legale, non è un segreto - ha detto Whiting - ma quella che scriveremo sarà una direttiva tecnica più generale, per trattare l'argomento in modo più aperto…

"Vogliamo essere sicuri che qualcuno non cerchi qualcosa di leggermente diverso o anche significativamente diverso per provare a ottenere lo stessa cosa. Prima del Brasile ci sarà un incontro del Technical Working Group durante il quale cercheremo di definire una regola che normi la questione del raffreddamento e sui possibili effetti collaterali anche nell'influenza aerodinamica".

Whiting ha ammesso: “La Mercedes era perfettamente consapevole del fatto che la Ferrari non fosse d’accordo con la nostra interpretazione, e dato l’evidente antagonismo tra le due squadre quest’anno, ha ritenuto che potesse arrivare una protesta formale”.

“Insomma hanno ritenuto che non bastasse il fatto che avessimo ritenuto la soluzione legale, e penso che volessero essere super-sicuri. In ogni caso, la Ferrari può ancora fare reclamo, anzi non capisco perché non l’abbiano fatto”.

“La presa di posizione dei commissari sportivi si riferisce al Messico, quindi se i cerchi forati saranno usati di nuovo in Brasile, potrebbe nascere un problema”.

“Ma non penso che ci sia bisogno di vietare la soluzione Mercedes, a condizione che sia chiaro che è stata fatta per un motivo, e se c’è un effetto accidentale sull’aerodinamica della macchina, dovrebbe andare bene”.

“Ci sono davvero molte cose che la influenzano, come le sospensioni che sono masse sospese o le ruote: questi sono dei chiari esempi. Ma il loro scopo principale è abbastanza chiaro”.

Mercedes AMG F1 W09, interno del cerchio, comparazione

Mercedes AMG F1 W09, interno del cerchio, comparazione

Photo by: Giorgio Piola

Articolo successivo
Motorsport Report: ecco le molte verità che sono emerse dal GP del Messico

Articolo precedente

Motorsport Report: ecco le molte verità che sono emerse dal GP del Messico

Articolo successivo

Fotogallery: l'Alfa Romeo Sauber nel Gran Premio del Messico

Fotogallery: l'Alfa Romeo Sauber nel Gran Premio del Messico
Carica i commenti