Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
04 set
-
06 set
FP1 in
50 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
107 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
121 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
134 giorni

Video: un giro onboard del circuito "quasi ovale" del Bahrain

condividi
commenti
Di:
16 giu 2020, 07:55

La natura ad alta velocità del nuovo tracciato "ovale" del Bahrain, che è in fase di valutazione per una gara di Formula 1 nel corso di questa stagione, è stata rivelata in questo giro virtuale.

Con il Bahrain che potenzialmente ospiterà due gare nel finale della stagione, negli ultimi giorni è emerso un piano per disputare il secondo evento sul più corto "circuito esterno".

Il tracciato, che presenta tre lunghi rettilinei, è stato etichettato come "quasi ovale" da Ross Brawn, managing director della Formula 1.

Come dimostra questo giro di simulazione del tracciato alternativo, la pista utilizza il primo e l'ultimo settore dell'attuale circuito del Gran Premio, ma evita la sezione centrale e più guidata del circuito di Sakhir, imboccando un tratto con due curve ad alta velocità ed una chicane piuttosto stretta, prima di ricollegarsi al tracciato da GP.

L'amministratore delegato del Bahrain International Circuit, Sheikh Salman bin Isa al-Khalifa, ha dichiarato che il tracciato potrebbe offrire un qualcosa di entusiasmante per piloti ed appassionati.

Leggi anche:

"E' una pista da bassa deportanza" ha detto Sheikh Salman. "Non c'è modo di paragonarla a Monza, ma è una pista dove le vetture potrebbero usare pochissima ala e sulla quale potremmo ipotizzare tre zone DRS".

"Dovrebbero esserci anche buone opportunità di sorpasso".

"Ci sono ancora la prima e la quarta curva. Inoltre, di solito, chi commette errori alla prima curva perde terreno fino alla quarta, quindi ci sono alcune opportunità di sorpasso".

"Dopo la curva quattro, ci sarebbe un bel tratto da full gas, seguita da una frenata ed una curva ad angolo acuto, che poi riporterebbe sulla pista vecchia con una chicane. E' un'area in cui si possono commettere errore, ma forse sarebbe difficile sorpassare".

"E poi c'è un altro rettilineo prima di entrare nell'ultima curva, due o trecento metri più lungo rispetto a quello del tracciato da GP. Lungo quasi come quello del rettilineo dei box".

Articolo successivo
Mercedes: quale sarà l'eredità lasciata da Cowell?

Articolo precedente

Mercedes: quale sarà l'eredità lasciata da Cowell?

Articolo successivo

Carlos Sainz Jr torna al lavoro alla McLaren

Carlos Sainz Jr torna al lavoro alla McLaren
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble