Vettel poteva fare meglio nel giro abortito

Vettel poteva fare meglio nel giro abortito

Il campione del mondo mette nel mirino il record di pole in un anno che appartiene a Mansell

Sebastian Vettel è un rullo compressore: a Singapore gli è bastato un run per conquistare l'undicesima pole stagionale. In realtà era tornato in pista per migliorare, ma il tedesco ha esagerato: “Nell’ultimo giro ho osato un po’ troppo alla chicane della curva 10<7i> - ha ammesso Vettel - e così ho deciso di abortire il giro per non rischiare di danneggiare la monoposto. Ero già soddisfatto del mio primo giro, anche se il tempo era migliorabile nel tratto finale della pista. Questo tracciato rappresenta una grande sfida perché ha così tante curve: il giro e lungo ed è difficile mettere insieme tre intertempi perfetti. E comunque ho imparato dagli errori fatti in qualifica l’anno scorso e sono rimastio calmo. E’ fantastico avere entrambe le vetture in prima fila oggi, vedremo domani”. Qualcuno domanda a Sebastian se pensa di battere il record di pole in un anno che resta di Nigel Mansell: il Leone ne aveva conquistate 14 nel 1992... “Per Nigel il 1992 fu un anno incredibile. Certo, noi non stiamo andando male quest’anno, ma sarebbe sbagliato iniziare a pensare a queste cose. Sarà una gara lunga domani, è in corsa che si conquistano i punti non in qualifica. Ragioniamo gara per gara: dobbiamo continuare a fare ciò che stiamo facendo, e non è facile riuscirci in tutti i weekend. Domani si corre la gara e dobbiamo restare concentrati. Ma sono ancora convinto che il record di Nigel sia fantastico!”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie