Vettel: "Pole persa per un errore mio. Domani le nostre Soft potrebbero fare la differenza"

condividi
commenti
Vettel:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
10 nov 2018, 18:55

Il ferrarista ha firmato il secondo tempo nelle Qualifiche a Interlagos, ma la strategia gomme potrebbe premiare le Ferrari nei confronti delle Mercedes, che domani partiranno con Supersoft.

Sebastian Vettel è stato autore di una buona sessione di Qualifiche del Gran Premio del Brasile, penultimo appuntamento del Mondiale 2018 di Formula 1. Il pilota della Ferrari ha chiuso in seconda posizione assoluta, a pochi millesimi da Lewis Hamilton che, dopo aver centrato il quinto titolo iridato della sua carriera in Messico, ha inanellato oggi l'ennesima pole position in 11 anni di F1, la decima stagionale.

La Ferrari ha comunque sfoderato un'ottima prestazione, tanto da rendere molto soddisfatto il tedesco. Vettel avrebbe potuto anche centrare la partenza al palo: dopo aver firmato un primo settore record, Seb è stato autore di una sbavatura alla Curva 8 che lo ha costretto ad accontentarsi della seconda posizione dietro ad Hamilton.

"Mi sento piuttosto bene, penso sia stata una sessione divertente. La pista era bella e alla fine siamo arrivati tutti molto vicini. Sono partito molto bene nell'ultimo tentativo, ma poi ho esagerato nel secondo settore, in quello centrale. In curva 8 in particolare ho avuto un bloccaggio e ho perso ritmo. Ho provato a fare qualcosa di speciale all'ultima curva ma non è servito, non ha funzionato".  

Leggi anche:

Vettel ha affermato di essere soddisfatto del lavoro svolto dalla Ferrari, perché la sua SF71H numero 5 ha mostrato di essere ben bilanciata e in possesso di un assetto che potrà permettergli di fare molto bene nel prosieguo del fine settimana di Interlagos. Ma la chiave della gara sarà legata alle gomme.

Vettel e Raikkonen sono infatti riusciti a qualificarsi per la Q3 con gomme Soft, mentre tutti gli altri avversari con gomme Supersoft. Un vantaggio teorico che i due ferraristi saranno chiamati a concretizzare domani, ma sulla carta è stata davvero un'ottima strategia, specialmente perché riuscita nonostante qualche goccia di pioggia abbia reso in quei momenti la pista più insidiosa.

"Nel complesso sono molto contento, perché siamo riusciti a trovare un ottimo assetto, un buon bilanciamento per la SF71H. vedremo, domani partiremo con una mescola di gomme differente da quella degli altri. Forse questo potrà fare la differenza".

"Le gomme potrebbero essere un fattore cruciale in gara. Partiremo con una mescola che gran parte di noi vorrebbe per partire domani, poi però devo dire che è stato davvero difficile qualificarsi così perché le condizioni erano complicate, non era proprio bagnato ma pioveva. Sono contento di essere riuscito a passare la Q2 con queste mescole. Ora avremo gomme diverse e vedremo domani se avremo fatto la scelta giusta".

Sebastian ha infine evitato di fare commenti sul caso che lo ha visto protagonista durante la Q2. In quel frangente stava rientrando ai box dopo appena un giro per montare gomme Soft, cambiando così strategia in vista della partenza di domani, ma è stato chiamato alle verifiche dai commissari. Immettendosi nella corsia adibita per la pesa, ha prima colpito un birillo, poi, una volta sistemata la SF71H sulla bilancia ha spento il motore, esortando più volte e in maniera vistosa il commissario addetto ai rilevamenti. Una volta terminata la procedura ha riacceso il motore della sua Rossa ed è ripartito senza l'aiuto dei commissari per andare a montare le gomme Soft.

I commissari hanno successivamente emesso un comunicato con cui hanno fatto sapere che il tedesco si sarebbe dovuto presentare in Direzione Gara dopo le Qualifiche per spiegare l'accaduto e per aver danneggiato alcune attrezzature dedicate al rilevamento del peso. Potrebbe arrivare un'altra tegola per il tedesco e per la Ferrari, in una stagione - da questo punto di vista - già molto difficile. 

 
Articolo successivo
Vergogna GP Brasile: Hamilton in pole non è investigato, Vettel invece sì!|

Articolo precedente

Vergogna GP Brasile: Hamilton in pole non è investigato, Vettel invece sì!|

Articolo successivo

Hamilton gufa sulle gomme: "Ferrari più veloce, ma avrà blistering con le supersoft"

Hamilton gufa sulle gomme: "Ferrari più veloce, ma avrà blistering con le supersoft"
Carica i commenti