Vettel: "Peccato il pit, non era il risultato che meritavamo"

Il tedesco ha condotto una gara finalmente di livello, ma un pit stop disastroso l'ha costretto a chiudere in dodicesima posizione fuori dalla zona punti.

Vettel: "Peccato il pit, non era il risultato che meritavamo"

Il Gran Premio dell’Emilia Romagna ha lasciato l’amaro in bocca a Sebastian Vettel ed alla Ferrari. Il tedesco, infatti, è stato autore della sua migliore prestazione stagionale grazie anche ad una strategia particolarmente indovinata e ad una gestione gomme nel primo stint semplicemente magistrale, ma un pit stop disastroso ha vanificato tutti i suoi sforzi costringendolo a chiudere in una dodicesima posizione assolutamente immeritata.

Seb, tra l’altro, ha corso praticamente tutta la gara con l’ala anteriore danneggiata. Il tedesco, nel corso del primo giro, è entrato in contatto con la Haas di Magnussen ed ha perso l’endplate destro finito poi sotto la Mercedes di Bottas.

Nonostante la perdita di carico, Vettel ha girato su tempi eccellenti sulle gomme medie riuscendo, grazie ad una strategia alternativa, a portarsi in zona punti. Purtroppo, però, un problema all’anteriore destra in occasione della prima sosta, ha compromesso irrimediabilmente il risultato finale.

Leggi anche:

“Abbiamo iniziato la gara con le medie, e si è rivelata la scelta giusta. Le gomme reggevano benissimo ed il passo era buono nel primo stint. Poi abbiamo perso tempo al pit stop ed è stato un peccato perché siamo finiti fuori dai punti”.

Quando la safety car è entrata in pista a seguito del ritiro di Verstappen, Vettel ha deciso di tornare ai box per montare le Pirelli soft, ma la decisione non ha sortito effetti sul risultato finale.

“Abbiamo cercato di recuperare nel finale con le soft, ma era complicato superare dato che anche molti altri piloti hanno montato la stessa mescola. Non era il risultato che volevamo e che meritavamo oggi”.

Già ieri, al termine delle qualifiche, Vettel aveva dichiarato apertamente di aver avuto un feeling finalmente positivo con la sua SF1000. Se ieri l’affermazione sembrava azzardata, considerando il mancato passaggio in Q3, oggi si può dire che Seb aveva ragione.

“Come sensazioni devo dire che il miglioramento l’ho avvertito già ieri. Il passo gara non è mai stato un problema, fino ad ora fatico di più in qualifica a sentire la vettura”.

“Dobbiamo avere pazienza, anche se è doloroso, e cercare di fare dei piccoli passi avanti. Ieri, guardando i tempi, si è visto un miglioramento rispetto alle sessioni precedenti. Abbiamo mancato il passaggio in Q3 per due decimi. L’aspetto principale è continuare a progredire. Ovviamente se parti dietro poi diventa difficile fare bene in gara”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
18/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
21/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
Leclerc: "Bene con le soft, più veloci della Renault"
Articolo precedente

Leclerc: "Bene con le soft, più veloci della Renault"

Articolo successivo

Ricciardo: "Lo shoey con Hamilton? Me l'ha chiesto lui!"

Ricciardo: "Lo shoey con Hamilton? Me l'ha chiesto lui!"
Carica i commenti