Vettel non ha dubbi: "Mercedes sarà al top in Bahrain"

I test in Bahrain hanno visto una Mercedes in crisi sia di affidabilità che di prestazioni, ma secondo il pilota dell'Aston Martin la scuderia 7 volte campione del mondo sarà pronta per la prima gara della stagione.

Vettel non ha dubbi: "Mercedes sarà al top in Bahrain"

La tre giorni di test in Bahrain ha visto una Mercedes sorprendentemente in difficoltà. La W12 ha accusato sia problemi di affidabilità,  con un guasto al cambio che al venerdì ha costretto Valtteri Bottas ad una lunga sosta ai box, che una mancanza di bilanciamento al retrotreno.

Al termine del weekend di Sakhir la scuderia campione del mondo è riuscita ad accumulare solamente 1645 Km piazzandosi così all’ultimo posto nella classifica dei chilometri percorsi. Un risultato in contrasto con quanto visto nelle ultime stagioni quando le frecce d’argento erano delle vere e proprie macchine da guerra.

Chi ha voluto esprimere un proprio pensiero in merito a questa situazione delicata è stato Sebastian Vettel. Il quattro volte campione del mondo, che da quest’anno guiderà una Aston Martin motorizzata Mercedes, si è detto certo che tra due settimane la scuderia diretta da Toto Wolff tornerà a recitare un ruolo da protagonista.

“Probabilmente è corretto dire che la Mercedes non ha percorso quel chilometraggio quasi miracoloso che abbiamo visto negli ultimi anni, ma sono certo che torneranno al vertice nella prima gara”.

“La Red Bull sta recitando il suo ruolo, quello di sfidante della Mercedes. Penso che la sfida sarà tra loro due”.

A sottolineare la sicurezza di Vettel è intervenuto un altro pilota motorizzato Mercedes, George Russell.

“Onestamente non ho guardato con attenzione la loro situazione, ma ho semplicemente chiesto come stavano andando i test. Sono la Mercedes, sono sicuro che torneranno al top”.

Vettel ha vissuto una tre giorni di prove particolarmente travagliata dal punto di vista dell’affidabilità. Al sabato il tedesco è stato fermato da un problema al cambio, identico a quello avvenuto sulla monoposto di Bottas, mentre alla domenica ha dovuto chiudere in anticipo la sessione per un problema al turbo.

Nonostante queste componenti siano fornite dalla Mercedes, Seb ha voluto sollevare da ogni responsabilità il costruttore tedesco.

“E’ vero che la power unit ed il cambio sono realizzate dalla Mercedes, ma sono installate sulla nostra monoposto ed i problemi possono essere dovuti ad un mix di cause”.

“In questo momento non so dire quale sia stata la causa di questi guasti, dovremo analizzare a fondo la situazione, ma se dipenderà da noi o da Mercedes non è importante. L’importante è che tutti venga sistemato”.

“Come ho detto in precedenza, quando acquisti delle componenti da terzi devi lavorare a stretto contatto con i fornitori per fare in modo che tutto funzioni correttamente”.

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin, Esteban Ocon, Alpine F1, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing, durante la conferenza stampa
Sebastian Vettel, Aston Martin, Esteban Ocon, Alpine F1, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing, durante la conferenza stampa
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin
Sebastian Vettel, Aston Martin
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
5/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
6/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
7/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
8/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
9/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
10/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
11/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
12/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
13/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
15/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
16/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
17/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21 pit stop
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21 pit stop
18/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, dopo il pit stop
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, dopo il pit stop
19/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin
Sebastian Vettel, Aston Martin
20/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condividi
commenti
Aston Martin: il cambio respira poco e la AMR21 è in affanno
Articolo precedente

Aston Martin: il cambio respira poco e la AMR21 è in affanno

Articolo successivo

Mercedes: filming day per capire i guai della W12

Mercedes: filming day per capire i guai della W12
Carica i commenti