Vettel: "Non ero a mio agio. Il problema è tutta la macchina"

Vettel porta a casa un mesto 13esimo posto a Sochi, sottolineando come il suo feeling con la SF1000 fosse a dir poco insufficiente. Pesa il confronto con Leclerc, che invece ha chiuso la gara al sesto posto.

Vettel: "Non ero a mio agio. Il problema è tutta la macchina"

"Purtroppo il problema della SF1000 non è solo al posteriore. Il problema è proprio tutta la macchina". Potrebbe bastare questa affermazione per descrivere il Gran Premio di Russia di Sebastian Vettel, ennesimo appuntamento del Mondiale 2020 di F1 in cui il tedesco della Ferrari ha faticato e, per di più, perso malamente il confronto in pista con il compagno di squadra Charles Leclerc.

Seb, purtroppo per il Cavallino Rampante, continua a non trovare il giusto feeling con una macchina che lui stesso - ma non solo - definisce "Un problema nel complesso". Leclerc, sebbene in difficoltà, riesce a estrapolare qualcosa di più da una monoposto sbagliata. Vettel, invece, sembra incupirsi sempre più, forse condizionato anche dal conto alla rovescia che lo separa dall'addio alla Ferrari e l'avvio della nuova avventura con Aston Martin.

Rimane il fatto che Vettel abbia concluso l'ennesima gara della stagione fuori dalla zona punti, con un mesto 13esimo posto, addirittura alle spalle dell'Alfa Romeo C39 del comunque bravo Antonio Giovinazzi. Il 4 volte iridato, al termine della corsa, ha affermato che gli sarebbe piaciuto rientrare ai box per il pit stop qualche giro prima a causa dell'eccessiva usura dei suoi pneumatici usati sin dal via della gara.

"Mi sarebbe piaciuto fermarmi prima, ma alla fine non ha fatto tutta questa differenza. ho avuto un po' di sfortuna al primo giro perché non sapevo dove andare, ero accerchiato da tante monoposto e tante macchine erano uscite di pista. In termini di strategia non penso potessimo fare molto. E' stata una gara un po' noiosa".

"Non mi sono sentito a mio agio con la macchina. E' stata una gara difficile. Ho finito le gomme rapidamente, non avevo il passo. Seguire tante macchine non aiuta, ma è stata una gara difficile. Io ho fatto il massimo con la macchina che avevo, per questo sono contento. Ma non sono contento di rimanere bloccato dietro ad altre macchine".

condividi
commenti
Leclerc: "Oggi competitivi, sono sorpreso. Dobbiamo capire perché"

Articolo precedente

Leclerc: "Oggi competitivi, sono sorpreso. Dobbiamo capire perché"

Articolo successivo

Hamilton complottista: "Stanno cercando di fermarmi?"

Hamilton complottista: "Stanno cercando di fermarmi?"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Russia
Sotto-evento Race
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari Races
Autore Giacomo Rauli