Vettel: "La Ferrari è stata forte in Austria, ma senza la penalità avrei potuto vincere io"

condividi
commenti
Vettel:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
01 lug 2018, 15:58

Il tedesco è stato autore di una bella rimonta che lo ha portato a chiudere 3° al Red Bull Ring e a tornare in vetta al Mondiale Piloti sfruttando il ritiro di Lewis Hamilton. Seb però recrimina per la penalità subita ieri.

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari, nella drivers parade
Il secondo classificato Kimi Raikkonen, Ferrari, il terzo classificato Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H

Sebastian Vettel torna a casa al termine del Gran Premio d'Austria 2018 da leader del Mondiale Piloti di Formula 1. Il terzo posto ottenuto in rimonta e il contemporaneo ritiro di Lewis Hamilton ha fatto sì che il tedesco della Ferrari potesse tornare al comando del Mondiale.

Ora Sebastian ha un vantaggio risibile, appena 1 punto su Hamilton, ma quel che più conta è aver recuperato i 14 punti che li separavano dopo appena una settimana e ora proiettarsi mentalmente a Silverstone.

Eppure il weekend di Vettel sembrava tutto meno che promettente. E' scattato dalla sesta casella dello schieramento dopo la penalità subita ieri per aver involontariamente ostacolato Carlos Sainz in Q2, poi, dopo una buona partenza, alla Curva 1 sembrava essersi compromesso tutto per l'ennesima volta.

"In partenza sono scattato bene ma poi in Curva 1 ho dovuto alzaere il piede per evitare contatti. Inoltre non c'era spazio. E' stato un casino. Ho perso qualche posizione e poi anche in Curva 3 ho avuto le stesse difficoltà", ha dichiarato Sebastian al termine della gara.

"Nel primo stint ho spinto per cercare di tornare alle spalle dei leader della gara, però penso che il terzo posto sia oggi un buon risultato. Certo che senza la penalità sarebbe stata un'altra gara, ma è andata così".

Leggi anche:

Vettel ha poi elogiato il lavoro fatto dal team e anche le prestazioni della Rossa, che anche in questo fine settimana sono state all'altezza della situazione soprattutto in gara. Le SF71H hanno mostrato di saper gestire bene le gomme, probabilmente meglio di tutti gli avversari.

"Abbiamo mostrato di avere una grande macchina anche qui, avevamo un ottimo ritmo. Eravamo molto distanti dai primi dopo il primo giro ma sono riuscito a recuperare molto bene. Credo che sia stata eccellente anche la strategia. Ho dovuto spingere forte ma allo stesso tempo salvare le gomme, gestirle bene. Non si sa mai se lo si sta facendo bene, perché abbiamo fatto quasi 50 giri su gomme soft, ma alla fine siamo andati bene".

"Verstappen ha meritato la vittoria, perché è stato veloce e ha gestito bene le gomme. E' stato molto bravo anche Kimi, che è riuscito a passare Ricciardo e ha spinto forte fino alla fine. Sono contento per i punti portati a casa, per il podio centrato. Non è comunque tutto stupendo perché, così come ho già detto, senza la penalità penso che avrei potuto vincere oggi".

Prossimo articolo Formula 1
Räikkönen: "Peccato arrivare secondi con una Ferrari così forte"

Previous article

Räikkönen: "Peccato arrivare secondi con una Ferrari così forte"

Next article

Mondiale Costruttori F1 2018: riscossa Ferrari, che torna in testa a +10 sulla Mercedes

Mondiale Costruttori F1 2018: riscossa Ferrari, che torna in testa a +10 sulla Mercedes

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Austria
Sotto-evento Domenica, gara
Location Red Bull Ring
Piloti Sebastian Vettel Shop Now
Team Ferrari Shop Now
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista