Vettel: "Il mio long-run è andato bene, abbiamo fatto dei progressi”

Il tedesco mantiene il sorriso con cui è arrivato in Bahrain. Sebastian è fiducioso: "Abbiamo fatto alcune prove di bilanciamento, delle verifiche che servono agli ingegneri. In alcuni momenti hanno funzionato bene, in altri meno”.

Vettel: "Il mio long-run è andato bene, abbiamo fatto dei progressi”
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H e altri piloti all'uscita della pit lane
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H e i meccanici Ferrari in pit lane
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H

Sebastian Vettel è arrivato ieri nel paddock di Al Sakhir con il sorriso figlio della vittoria di Melbourne. Ventiquattrore dopo, il tedesco non sembra aver cambiato il suo umore, anche se come da prassi (e forse è giusto così) Seb tira il freno per non alimentare facili entusiasmi.

Il feeling (rispetto a Melbourne) è migliorato, anche se serviranno le classifiche di qualifica e gara per certificare che i passi avanti sono nella giusta direzione. Ma è un Vettel fiducioso, al di là del secondo tempo che lo ha visto dietro il compagno di squadra Kimi Raikkonen.

Visti i riscontri di oggi credi che si sia ridotto il gap che vi separa dalla Mercedes?
“È ciò che speriamo. Ma penso che si debba aspettare prima di fare delle valutazioni precise. Oggi la sensazione è che fossimo un po’ più veloci dei nostri avversari, ma i tempi del venerdì dipendono anche dal programma di lavoro che si svolge".

"Non voglio trarre delle conclusioni, in questo momento è necessario restare concentrati su noi stessi cercando di ottenere il miglior feeling possibile dalla monoposto lavorando sul setup. In alcuni momenti è molto buono, in altri ancora non del tutto, c’è ancora del lavoro da fare”.

È stato fatto un lavoro importante dopo l’Australia?
“Non siamo di certo stati fermi. A Melbourne in termini di performance non eravamo ancora dove vorremmo essere, e quindi non ancora del tutto contenti del lavoro fatto. Abbiamo completato un po' di prove, soprattutto mirate a migliorare l’anteriore della monoposto che è stato uno dei problemi visti in Australia. I riscontri sono stati buoni, ma serve una verifica domani. Penso che ci siano ancora margini di miglioramenti, sia nel breve che nel lungo periodo, quindi aspettiamo...”.

Sei contenti dei dati arrivati dalle simulazioni di gara?
“Non ho ancora visto ciò che hanno fatto i nostri avversari, ma credo che il mio long-run sia andato bene. Avrebbe potuto essere migliore, ma come ho detto abbiamo fatto alcune prove con il bilanciamento, delle verifiche che servono agli ingegneri. In alcuni momenti hanno funzionato bene, in altri meno”.

Dopo Melbourne avevi indicato nella guidabilità uno dei problemi da risolvere sulla vettura. Ti soddisfano i progressi visti oggi?
“Come performance è difficile dire dove siamo, ma in termini di feeling penso che abbiamo fatto dei progressi”.

Oggi è sembrata una sessione un po' a carte coperte. Voi avete spinto al massimo?
“Si cerca sempre di arrivare al limite, poi ci sono dei piccoli errori, degli aspetti da migliorare, tutte cose che si cerca di mettere a posto prima delle qualifiche. Ma credo che tutti spingano nella sessione serale, perché le condizioni sono le stesse che troveremo domani in qualifica e domenica in gara”.

Può aver senso concentrarsi sul lavoro per la gara vista la superiorità fatta vedere dalla Mercedes in qualifica?
“Non abbiamo ancora fatto le qualifiche qui… aspettiamo un po'. Di solito sono i tedeschi ad essere pessimisti! Lavoriamo su entrambi i fronti, l’obiettivo è essere veloci sia in qualifica che in gara. Sul giro veloce possiamo ancora migliorare, aspettiamo domani”.

condividi
commenti
Ferrari multata di 5 mila euro per l'unsafe release del pit di Raikkonen

Articolo precedente

Ferrari multata di 5 mila euro per l'unsafe release del pit di Raikkonen

Articolo successivo

Hamilton sarà penalizzato di 5 posizioni in griglia: sostituisce il cambio

Hamilton sarà penalizzato di 5 posizioni in griglia: sostituisce il cambio
Carica i commenti