Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
19 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
68 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
81 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
104 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
124 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
138 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
152 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
180 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
187 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
201 giorni
24 set
-
27 set
FP1 in
208 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
237 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
244 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
258 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
271 giorni

Vettel: "Ferrari favorita? Sono fiducioso, tutto può succedere"

condividi
commenti
Vettel: "Ferrari favorita? Sono fiducioso, tutto può succedere"
Di:
24 ott 2019, 17:04

Il tedesco non si è voluto sbilanciare sulle possibilità di successo, ma crede che la SF90 possa ben comportarsi sul tracciato di Città del Messico.

Dopo aver conquistato la seconda pole stagionale a Suzuka, ed aver centrato il secondo posto in gara, Sebastian Vettel è chiamato alla conferma anche sull’atipico tracciato di Città del Messico. Il circuito intitolato ai fratelli Rodriguez rappresenta, infatti, un’eccezione in calendario perché grazie al suo posizionamento in altura, ed alla rarefazione dell’aria, consente ai team di utilizzare assetti particolarmente carichi senza sacrificare le velocità di punta.

La Ferrari ha fatto proprio dell’efficienza in termini di penetrazione aerodinamica il proprio cavallo di battaglia e tutti indicano la vettura di Maranello come la monoposto da battere in questo weekend.

Tutti ad eccezione di Vettel. Il tedesco, infatti, ha messo le mani avanti in conferenza stampa affermando come sarà fondamentale comprendere il comportamento della vettura nei tratti lenti del circuito prima di sbilanciarsi in previsioni.

“Non so se saremo favoriti qui. Siamo sempre stati forti sui rettilinei, ma questo è un tracciato dove l’efficienza non conta più di tanto. Abbiamo una vettura parecchio efficiente e forse non potremo sfruttare questa caratteristica a nostro vantaggio. Bisognerà capire come si comporterà la vettura nelle sezioni del tracciato più tortuose”.

Vettel è poi tornato sul giro record realizzato due settimane fa in Giappone ed ha risposto a chi chiedeva se la conquista della pole avesse avuto il sapore della liberazione dopo un periodo complicato marchiato Leclerc.

“Non ho avuto molto tempo per godermi la pole a Suzuka dato che la sessione si è disputata la domenica mattina, ma non c’era nulla che non andasse prima. Forse le qualifiche non erano andate nel verso giusto per me negli appuntamenti precedenti, ma Suzuka è un circuito che mi piace in generale. La gara, però, poteva andare un po’ meglio”.

Seb, infine, è tornato sulle chance di vittoria della Ferrari in Messico dicendosi fiducioso del pacchetto a disposizione.

 “Non so se avremo la possibilità di vincere qua, non sono in grado di prevedere cosa accadrà. Sono fiducioso, abbiamo un buon pacchetto ma questo weekend potrebbe anche rivelarsi difficile”.

Articolo successivo
Renault: niente appello alla squalifica del GP del Giappone

Articolo precedente

Renault: niente appello alla squalifica del GP del Giappone

Articolo successivo

Hamilton: "Io in pole? Non penso, a meno che non piova..."

Hamilton: "Io in pole? Non penso, a meno che non piova..."
Carica i commenti