Fra i piloti Red Bull è scoppiata la... pace

Fra i piloti Red Bull è scoppiata la... pace

Vettel e Webber sono stati convocati a Milton Keynes per un chiarimento

Fra i piloti Red Bull Racing è scoppiata la... pace. Dopo l'incidente che ha condizionato l'esito del Gp di Turchia, Sebastian Vettel e Mark Webber sono stati convocati in sede a Milton Keynes per un chiarimento. Sebastian Vettel: "Per la squadra non è bello quello che è successo: sono dispiaciuto per il team perché abbiamo perso il comando della corsa quando potevamo conquistare una doppietta. Mark ed io siamo piloti ed eravamo in gara. Siamo dei professionisti: questo episodio non cambierà il modo in cui lavoreremo insieme in futuro. Abbiamo una grande squadra e lo spirito è molto forte. Non vedo l'ora di essere in Canada". Mark Webber: "Per il team è stato un grande peccato aver perso una buona occasione per vincere la gara. Così è lo sport e queste cose possono accadere, ma non avrebbe dovuto succedere. Mi sento legato alla Red Bull, a ttutti quelli che lavorano in fabbrica e a tutti quelli che fanno parte della struttura. Con Seb faremo in modo che non si ripeta quanto è successo in Turchia e continueremo a lavorare insieme senza nessun problema. Ci siamo chiariti: il caso è chiuso. Ora guardiamo avanti, io sono già con la mente alla gara in Canada della prossima settimana".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie