Vettel: "E' stato un mio errore ed ho rovinato anche la gara di Bottas"

condividi
commenti
Vettel:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
24 giu 2018, 16:47

Il pilota della Ferrari ammette le proprie responsabilità nell'incidente alla prima curva che gli ha impedito di fare meglio del quinto posto in Francia, per il quale si è scusato con Bottas.

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, ritorna ai box con l'ala anteriore rotta
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, con l'ala anteriore rotta
Sebastian Vettel, Ferrari, nella conferenza stampa
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, precede Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18 e Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team R.S. 18
Il terzo qualificato Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel non ci ha girato troppo intorno e si è preso la colpa per l'incidente alla prima curva con Valtteri Bottas, che ha compromesso sia la sua che la gara del pilota della Mercedes. Il tedesco della Ferrari poi ha saputo rimontare fino al quinto posto finale, ma si tratta di un errore pesante, che lo rimette a -14 da Lewis Hamilton nel Mondiale.

"E' stato un mio errore, ho ricevuto la penalità e l'ho incassata. E' un peccato perché credo che avessimo il potenziale per provare ad arrivare più in alto" ha detto Seb ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Il pilota del Cavallino aveva sfruttato molto bene le gomme ultrasoft, con uno scatto felino che l'aveva portato ad insidiare le due Mercedes, ma poi si è trovato la strada sbarrata dalle due Frecce d'Argento e non è riuscito ad evitare il contatto con Bottas a causa di un bloccaggio in staccata.

 

Tra le altre cose, ha anche escluso che Hamilton abbia frenato in anticipo per metterlo in difficoltà: "No, non credo che Lewis abbia frenato. Penso di avere fatto una buona partenza, di essere stato il migliore dei primi te, però non avevo più spazio. Il problema è che la partenza di Bottas è stata abbastanza buona, quindi non potevo andare a destra o a sinistra, perché Lewis copriva l'interno: dovevo uscire dalla pista oppure cercare di fare più piano la curva 1. Valtteri e Verstappen hanno cercato di sfilarmi all'esterno con più velocità, ho provato ad uscirne, ma ho fatto un bloccaggio e quindi non avevo più aderenza".

Leggi anche:

QUando poi gli è stato chiesto se ritiene che fosse stata giusta la penalità di 5" rimediata per l'incidente, è stato molto onesto anche in questo caso: "La colpa è mia, quindi la penalità credo che sia stata equa e alla fine non ha contato neanche più di tanto. E' un peccato per Valtteri, perché ho rovinato la sua gara, ma anche per noi, perché non abbiamo ottenuto un risultato migliore".

Non si è sbilanciato invece sulle possibilità di vittoria che avrebbe avuto oggi la Ferrari senza questo contatto al via: "Non lo so, è difficile dire quanto saremmo stati veloci in una gara normale. Però avevamo una buona macchina, quindi avremmo potuto puntare almeno al podio".

Prossimo articolo Formula 1
Lauda furioso: "Cinque secondi di penalizzazione a Vettel non sono stati niente"

Previous article

Lauda furioso: "Cinque secondi di penalizzazione a Vettel non sono stati niente"

Next article

Mondiale Piloti F1 2018: Hamilton ripassa Vettel e prende il largo a +14

Mondiale Piloti F1 2018: Hamilton ripassa Vettel e prende il largo a +14