Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
3 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
30 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
116 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
130 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
143 giorni

Vettel: "Deluso, volevo vincere. Per me Bottas ha fatto Jump start"

condividi
Vettel: "Deluso, volevo vincere. Per me Bottas ha fatto Jump start"
Di:
9 lug 2017, 14:34

Il tedesco ha regalato alla Ferrari il secondo posto al Red Bull Ring, arrivando a pochi decimi da Bottas. Al termine della gara ha affermato: "Perez mi ha rallentato nell'ultimo doppiaggio. Avrei potuto vincere".

Sebastian Vettel, Ferrari, si congratula con il vincitore della garaValtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08, alza le braccia per celebrare la vittoria davanti a Sebastian
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08, si sposta verso il muretto box per festeggiare la vittoria dav
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari

E' un Sebastian Vettel sorridente quello che si è presentato in coferenza stampa al termine del Gran Premio d'Austria. Il pilota della Ferrari ha chiuso in seconda posizione alle spalle di Valtteri Bottas, ma è riuscito ad allungare su Hamilton nel Mondiale piloti. Ora Seb comanda con 20 punti di vantaggio su Hamilton e 35 su Bottas.

Sin dalle prime curve dopo il via, Vettel ha parlato di una partenza irregolare di Bottas. Secondo il tedesco, il pilota della Mercedes è partito prima dello spegnimento dei semafori, ma i commissari di gara, una volta presa in considerazione la manovra del finlandese, hanno deciso di non sanzionarla.

"Secondo me Valtteri ha fatto un Jump start alla partenza", ha affermato Vettel. "E' quello che penso. Io ero abbastanza sicuro che l'avesse fatta dall'abitacolo della mia Ferrari. Alla fine, però, non sono io che devo giudicare. Probabilmente sono stati io ad essere un po' in ritardo nei suoi confronti, ho fatto fatica a mantenere le mani sul volante. Non è andata male. Le gomme pattinavano un po' verso la fine ma la partenza non è stata male.

Per quanto riguarda il resto della gara, il rammarico di Vettel si è spostato nella parte finale della gara. Con un giro in più a sua disposizione, infatti, Vettel avrebbe potuto cercare di attaccare Bottas e forse vincere la gara.

"Ho avuto blistering nelle Supersoft verso la fine della gara, ma Valtteri era più in difficoltà rispetto a noi. Per noi la situazione è stata buona, ho faticato più ieri in Qualifica con gomme Ultrasoft. Nel secondo stint della gara la monoposto mi è piaciuta molto di più, ma non ho avuto abbastanza tempo per attaccare Valtteri. Avrei voluto avere un giro in più per provare a passarlo. Mi dispiace davvero tanto di non aver vinto qui, perché la prima volta che ho corso su una monoposto è stato qui nel 2003",

Tutto sommato il fine settimana del tedesco è stato positivo, perché ha allungato in classifica con il primo degli inseguitori, Lewis Hamilton, che è arrivato solo quarto.

"E' vero, ho allungato su Hamilton, però io volevo vincere. E' stata una gara in cui nelle ultime due stagioni non ho avuto molta fortuna, per cui sono contento di aver chiuso sul podio, danno un bel trofeo ma soprattutto perché ho avuto bei trascorsi qui in Austria nel recente passato. Avrei voluto davvero vincere, per cui non sono così contento perché non ci sono riuscito".

Infine Vettel ha perso il sorriso parlando del doppiaggio di Perez, avvenuto al penultimo giro con modalità che al ferrarista non sono piaciute: "Ho perso tanto tempo dietro a Perez. Se il suo team lo avesse avvisato in tempo non avrei perso così tanto da Bottas. Ho perso 1" in quel frangente. Lui a fine gara mi ha chiesto scusa, sono cose che capitano, ma in quel momento ho perso davvero tanto tempo. Un vero peccato. Avrei potuto vincere".

Articolo successivo
Marchionne: "In Mercedes sentono il nostro fiato sul collo"

Articolo precedente

Marchionne: "In Mercedes sentono il nostro fiato sul collo"

Articolo successivo

Raikkonen: "Ho faticato troppo nel primo stint con le Ultrasoft"

Raikkonen: "Ho faticato troppo nel primo stint con le Ultrasoft"