VESevo la start-up premiata dopo essere arrivata al vertice della F1

Il dispositivo, nato dalle ricerche del gruppo Vehicle Dynamics del Dipartimento di Ingegneria Industriale della Federico II e della partnership con MegaRide, è stato premiato con l’Automotive Testing Tecnology Internationl Award nella sezione Hardware Innovation of Year che è uno dei riconoscimenti più ambiti del settore automotive.

VESevo la start-up premiata dopo essere arrivata al vertice della F1

La VESevo si è aggiudicata l’Automotive Testing Tecnology Internationl Award nella sezione Hardware Innovation of Year che è uno dei premi più ambiti del settore automotive.

Il dispositivo, nato dalle ricerche del gruppo Vehicle Dynamics del Dipartimento di Ingegneria Industriale della Federico II e della partnership con l’azienda MegaRide, grazie al suo hardware che consente di analizzare nel dettaglio la qualità delle gomme e prevederne l’interazione con il veicolo, con vantaggi in termini di sicurezza, prestazioni e controllo qualità punta alle applicazioni nell’industria automobilistica e in tutte le produzioni in gomma di largo consumo.

A febbraio i primi test in F1, a giugno già partner di metà dei team della massima categoria automobilistica e di quelli del Mondiale Rally, della Formula E e di MotoGP, a novembre premiati con uno dei massimi riconoscimenti internazionali nel settore automobilistico.

In sintesi, queste le tappe di VESevo, la start-up che in meno di un anno ha conquistato i vertici del Motorsport e del settore auto internazionale grazie al suo sistema non invasivo di caratterizzazione e controllo della qualità degli pneumatici, in grado di massimizzare le caratteristiche di prestazione e sicurezza dell’intero veicolo.

VESevo si è aggiudicata l’ambito riconoscimento in una agguerrita competizione con alcuni colossi della ricerca automobilistica come Volvo, CSM, Messring e AB Dynamics “per la sua innovatività - hanno sottolineato i giurati - in un settore come quello degli pneumatici che rappresenta una frontiera per le simulazioni e per lo sviluppo sostenibile” dell’intero settore automotive.

"Questo straordinario nuovo dispositivo adotta un approccio senza precedenti ai test e alla caratterizzazione non distruttiva degli pneumatici – hanno sottolineato ancora i giurati che hanno posto l’accento anche sull’innovatività del sistema -  che è stato concepito con l'obiettivo di analizzare la viscoelasticità del battistrada dello pneumatico, superando i soliti problemi legati alla rimozione dei campioni, che li rende inutilizzabili. Questo tipo di informazioni consente di prevedere il comportamento dello pneumatico e dell'intero veicolo in condizioni operative variabili e di usura progressiva. In virtù della non completa comprensione del comportamento degli pneumatici, l'hardware è stato subito accolto favorevolmente dall'industria automobilistica, degli pneumatici e degli sport motoristici".

“VESevo - ha spiegato Marc Noordeloos, giudice del premio- è un altro promemoria dei vantaggi che il Motorsport offre al mondo degli pneumatici. La capacità di analizzare la viscoelasticità e prevedere il comportamento degli pneumatici è fondamentale nel mondo delle corse e sarà sicuramente un enorme vantaggio per lo sviluppo futuro di pneumatici per auto da strada".

“L’innovazione nel settore automobilistico– ha sottolineato Francesco Carputo, Chief Technical Officer di VESevo - passa sempre più per gli pneumatici, che sono l’unico punto di contatto tra veicolo e fondo stradale: in uno spazio di pochi centimetri quadrati avvengono numerosi fenomeni fisici e chimici che influenzano profondamente il comportamento dell’intero veicolo, con importanti risvolti in termini di sicurezza. VESevo è l’unico sistema che consente di analizzare la qualità delle gomme e prevedere in anticipo il comportamento delle stesse coperture e della vettura, non in laboratorio e in maniera astratta, ma un attimo prima del loro utilizzo, senza danneggiarle”.

condividi
commenti
F1 | Simulazione Jeddah: la pole position si avvicinerà a 1'28"
Articolo precedente

F1 | Simulazione Jeddah: la pole position si avvicinerà a 1'28"

Articolo successivo

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo
Carica i commenti