Formula 1
G
Robert Kubica vs Bartosz Marszałek
09 ago
Evento concluso
G
GP del Messico
30 ott
Canceled
G
GP del Brasile
13 nov
Canceled
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
FP1 in
107 giorni

Verstappen dopo la pole: "Ora tutto può succedere, vedremo”

condividi
commenti
Verstappen dopo la pole: "Ora tutto può succedere, vedremo”
Di:
3 ago 2019, 18:25

Max è il centesimo poleman della F1 con una Red Bull che stupisce per il grande salto di qualità fatto da inizio stagione: "Il motore Honda non è ancora potente come il Ferrari, ma ci siamo avvicinati e la macchina è molto migliorata dopo l'Austria. La pole di oggi lo dimostra".

“È incredibile! Questo traguardo mi mancava, e lo inseguivo da un po’. Devo assolutamente ringraziare la squadra, la monoposto ha fatto dei grandi passi avanti, ora vola anche in qualifica, e dobbiamo tutti essere soddisfatti nel team”. Max Verstappen non riesce a trattenere la gioia.

Ha rotto il tabù ‘pole position”, ma non è solo una questione di cifre. L’olandese sa bene che arriveranno piste sulle quali sarà difficile contrastare le attuali Mercedes e Ferrari, ma la pole position ungherese conferma che sia Red Bull che Honda sono sulla strada giusta.

Il girone d’andata del Mondiale 2019 ha confermato una progressiva crescita della RB15, diventata molto temibile in gara anche per Ferrari e Mercedes, ed il risultato di oggi conferma che anche sul fronte ‘qualifica’ le cose stanno migliorando. Verstappen sorride, pensando a ciò che è già arrivato ma soprattutto a ciò che arriverà. 

Leggi anche:

Immaginiamo che sia un momento emozionante per te. Come ci si sente?
“Sì, è bello. Mi sentivo bene anche prima delle qualifiche, ma c'è sempre un punto interrogativo su come andrà quando tutti aumentano la potenza. Questa volta anche la nostro monoposto è progressivamente migliorata durante le qualifiche, e sono stato molto contento, anche perché oltre al risultato c’è il piacere di guida. Non ho davvero avuto commenti da fare durante le qualifiche, ho solo detto "datemi nuove gomme" ed è esattamente quello che abbiamo fatto. Ottenere la prima pole è molto bello, ma ciò che conta è ovviamente il risultato di domani”.

Conoscevi già la gioia della vittoria, cosa vuol dire per te questo traguardo?
“La gente smetterà di chiedermi perché non ho mai fatto una pole! Ma per me, sinceramente, non ha mai avuto grande importanza, sapevo che era una questione di tempo. A volte hai anche bisogno di un po' di fortuna in certe circostanze”.

Quanto è migliorata la vostra monoposto dai test pre-campionato ad oggi?
“Non ho mai detto che fosse solo una questione di telaio, ci siamo evoluti su tutti i fronti. Abbiamo fatto dei passi avanti con il motore, ma non siamo ancora dove vogliamo essere e penso che tutti lo sappiano".

"Stiamo spingendo forte, ci stiamo avvicinando alla Mercedes e alla Ferrari, e soprattutto alla Ferrari, che è sempre molto veloce sui rettilinei. Sul fronte della monoposto credo che il passo avanti sia stato fatto a partire dal Gran Premio d’Austria, con l’introduzione di alcuni aggiornamenti rivelatisi cruciali, da quel momento è stata molto migliore, e anche dopo quel weekend abbiamo continuato a portare in pista evoluzioni che hanno funzionato. E questo è esattamente quello che stavamo cercando, e la conferma è arrivata anche oggi su una pista in cui è cruciale il carico aerodinamico”.

Sei d'accordo con Lewis quando sostiene che il motore Honda è potente come quello Mercedes in molti punti?
“Questo fine settimana sta andando tutto molto bene, ma credo che ci manchi ancora qualcosa, soprattutto in qualifica, ma ci stiamo avvicinando”.

Nella la tua carriera hai conquistato molti record come “il pilota più giovane” ad ottenere determinati traguardi, ma hai mancato quella del poleman più giovane della storia. Ti interessano questi dati?
“Non in modo particolare. Mi fa piacere pensare a ciò che ho conquistato, ma dormo senza problemi anche se ne ho mancato degli altri”.

Interviene Hamilton: “Chi è il poleman più giovane?”. “Penso sia Seb”. “Ora dormirai male”, conclude Lewis ridendo. “Si, esatto, ora dormirò male”.

Ora puoi contare anche tu su un aumento di potenza importante del motore Honda in qualifica?
“Sì, ma sembra che non sia ancora così potente come quello Ferrari”.

Nelle ultime settimane sei stato il più veloce sul Red Bull Ring, pista veloce e molto calda. Sei stato il più veloce sul bagnato Hockenheim ed oggi il più veloce qui nell'Hungaroring, pista molto più lenta. Credi che tu e la Red Bull possiate puntare ai massimi traguardi in ogni condizione e su ogni pista?
“Non lo so. Monza forse non sarà la nostra pista migliore, a Spa vedremo, ma prima di questi circuiti ci sono le vacanze estive, quindi onestamente non ci sto ancora pensando. Nelle ultime gare, anche su piste in cui non mi aspettavo di essere davvero molto competitivi, ci siamo comportanti molto bene, quindi… diciamo che tutto può succedere, vedremo”.

Scorrimento
Lista

Il poleman Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia nel parco chiuso

Il poleman Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia nel parco chiuso
1/12

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
2/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
3/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
4/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing con il Pirelli Pole Position Award

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing con il Pirelli Pole Position Award
5/12

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia al Parc Ferme

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia al Parc Ferme
6/12

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 al Parc Ferme

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 al Parc Ferme
7/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
8/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia al parc ferme

Pole Sitter Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia al parc ferme
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
10/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Helmut Marko, Consultant, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Helmut Marko, Consultant, Red Bull Racing
11/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio degli sfoghi d'aria provati nella Red Bull Racing RB 15 di Max Verstappen

Dettaglio degli sfoghi d'aria provati nella Red Bull Racing RB 15 di Max Verstappen
12/12

Foto di: Giorgio Piola

Bottas separato dalla pole per un metro e sei centimetri

Articolo precedente

Bottas separato dalla pole per un metro e sei centimetri

Articolo successivo

Hamilton: "Qualcosa è peggiorato in qualifica, lotterò senza paura!"

Hamilton: "Qualcosa è peggiorato in qualifica, lotterò senza paura!"
Carica i commenti