Max replica a Hamilton: "Non mi ha lasciato spazio!"

L'olandese ha replicato alle accuse del pilota della Mercedes ed ha affermato come il contatto con Lewis sia avvenuto perché il sette volte campione del mondo non gli ha lasciato abbastanza spazio.

Max replica a Hamilton: "Non mi ha lasciato spazio!"

Fernando Alonso l’aveva detto in tempi non sospetti: “Quello tra Max e Lewis a Silverstone non sarà l’unico scontro in pista tra i due in questa stagione”. Come spesso accade, l’asturiano ci ha visto lungo ed oggi, a Monza, la Red Bull numero 33 e la Mercedes numero 44 sono diventate una cosa sola.

Tutto è avvenuto in pochi istanti. Quando Hamilton è uscito dai box, dopo una sosta lenta effettuata in 4,2’’ per montare le Pirelli medie, si è trovato affiancato da un Verstappen furioso per un cambio gomme altrettanto lento.

L’olandese si è messo alla sinistra della Mercedes alla staccata della prima variante, ma Lewis non ha voluto dare spazio a Max per evitare il sorpasso.

Verstappen, però, non ha alzato il piede ed ha continuato a percorrere affiancato ad Hamilton la prima chicane per poi colpire il dissuasore posto sul cordolo e decollare sulla W12 dell’inglese con il risultato che entrambi sono finiti insabbiati nella via di fuga.

Un contatto che farà discutere a lungo e cha ha riacceso la tensione tra i due contendenti per il titolo 2021.

Verstappen, a fine gara, ha commentato con lucidità l’episodio che ha deciso il GP partendo da quel pit lento effettuato al giro 23 che ha poi innescato un effetto dominato sulla gara.

“Fino a quel momento era stata una gara fantastica, poi sono andate storte alcune cose. Sapevamo che saremmo stati molto vicini alla prima variante”.

Se Hamilton ha addebitato l’intera responsabilità del contatto su Verstappen, Max ha invece puntato l’indice sul sette volte iridato accusandolo di non avergli lasciato abbastanza spazio quando sono arrivati affiancati alla prima variante.

“Lui mi ha spinto a sinistra già in frenata. Sono andato all’esterno, ho sterzato, ma lui ha continuato a spingermi. Ad un certo punto non avevo più margine per fare la curva. Lewis mi ha spinto contro il cordolo rialzato ed in quel momento ci siamo toccati. È un peccato che sia accaduto, ma serve la collaborazione di entrambi per affrontare quella curva”.

“Da parte mia penso di aver fatto tutto in modo corretto. Ad ogni modo va bene così, non sono arrabbiato. Sono episodi che fanno parte delle corse. Sono episodi che capitano. Ovviamente non è un incidente normale ma, come detto, serviva la collaborazione di entrambi per affrontare quella curva ed oggi non c’è stata”.

Verstappen ed Hamilton sono stati convocati dai commissari a fine gara per discutere dell’incidente. Max, considerato lo zero in classifica rimediato anche da Lewis, è sembrato accettare il ritiro con una strana serenità…

“I commissari giudicheranno se si sia trattato di un incidente di gara o meno. Alla fine ci siamo ritirati entrambi, ma se qualcuno l’avesse passata liscia sarebbe stato diverso”.

condividi
commenti
Ricciardo: "Niente parolacce? Allora dico: era ora!"
Articolo precedente

Ricciardo: "Niente parolacce? Allora dico: era ora!"

Articolo successivo

Chinchero: "Il crash? Grande responsabilità di Max"

Chinchero: "Il crash? Grande responsabilità di Max"
Carica i commenti