Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
21 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
63 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
77 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
98 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
112 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
140 giorni
05 set
Gara in
147 giorni
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
168 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
182 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
196 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
245 giorni

Verstappen: "Avrei preferito la penalità di tempo"

Secondo posto che sa di beffa per Max Verstappen. L'olandese, dopo la pole position conquistata sabato ed aver condotto buona parte del Gran Premio del Bahrain di Formula 1, è riuscito nelle ultime fasi della gara a sopravanzare Hamilton, dovendo però restituire pochi metri dopo la posizione al pilota Mercedes per aver superato i limiti della pista in occasione del sorpasso. Una cosa è certa: siamo solo alla prima di tante sfide di questo 2021 tra i due...

Verstappen: "Avrei preferito la penalità di tempo"

Battaglia doveva essere e battaglia c'è stata. Max Verstappen e Lewis Hamilton non si sono certo tirati indietro in questo primo Gran Premio del mondiale 2021 di Formula 1. La notte del Bahrain ci ha regalato una gara vissuta con il fiato sospeso per il duello tra i due, con il pilota inglese ad avere la meglio dell'alfiere Red Bull, che si deve accontentare del secondo posto sul gradino del podio.

Leggi anche:

Nelle ultime fasi del GP, Verstappen - in seconda posizione - era in netta e decisa rimonta su Hamilton grazie ad un passo più incisivo e su gomma più fresca rispetto alle Pirelli della Mercedes numero 44. Nel corso del cinquantaduesimo giro, Max attacca Lewis all'ingresso di Curva 4: Hamilton si difende con intelligenza, costringendo la Red Bull all'esterno. Verstappen si allarga troppo e supera i limiti della pista completando il sorpasso.

Via radio, dal muretto box fanno prontamente sapere a Max di dover cedere la posizione al campione del mondo in carica, onde evitare penalità da parte dei commissari. Una volta tornato in seconda posizione, il giovane talento della scuderia di Milton Keynes non ha più rappresentato un problema per Hamilton, che ha colto la quinta vittoria in carriera sulla pista di Sakhir.

E proprio via radio l'olandese si è aperto con il team in maniera rabbiosa: "Perché non mi avete lasciato continuare? Avrei potuto conquistare i cinque secondi necessari per stare davanti a Lewis e vincere nonostante la penalità".

Una volta raggiunto il parco chiuso, Max è sembrato relativamente più calmo e diplomatico: "Ovviamente è un peccato, ma bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno: quest'anno stiamo davvero lottando con loro ed è bellissimo iniziare così".

Nelle prime fasi della corsa, quando conduceva il gruppo indisturbato, Max ha ravvisato un problema all'acceleratore della sua RB16B, fattore che potrebbe averne condizionato il rendimento.

"Non so cosa sia successo, non penso che la situazione si sia risolta durante la gara. Dovremo analizzare a fondo. In definitiva, abbiamo completato la corsa e abbiamo portato a casa dei bei punti", conclude l'olandese. 

condividi
commenti
Fotogallery F1: il grande duello Hamilton-Verstappen in Bahrain

Articolo precedente

Fotogallery F1: il grande duello Hamilton-Verstappen in Bahrain

Articolo successivo

Binotto: "La SF21 ci darà qualche soddisfazione"

Binotto: "La SF21 ci darà qualche soddisfazione"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Gara
Autore Marco Congiu