Verstappen punge i media: "Ora dovreste dire anche a Vettel di cambiare approccio"

condividi
commenti
Verstappen punge i media:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 giu 2018, 09:32

Il pilota della Red Bull ha sottolineato che secondo lui c'è stata una differenza di trattamente tra lui ed il pilota della Ferrari, dopo l'errore che Vettel ha commesso alla partenza del GP di Francia.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, effettua un pit stop
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Ron Meadows, direttore sportivo, Mercedes AMG, Max Verstappen, Red Bull Racing, 2° classificato, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, spruzza lo Champagne sul podio
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team R.S. 18, Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, nel parco chiuso

Forte di due gare senza sbavature, Max Verstappen è passato al contrattacco. Nella conferenza stampa post-gara di ieri, il pilota della Red Bull ne ha approfittato per pungere i giornalisti ed invitarli a chiedere a Sebastian Vettel di cambiare il proprio stile, visto che con l'incidente alla prima curva del GP di Francia ha rovinato la propria gara e quella di Valtteri Bottas.

Il talento olandese, in pratica, ha cercato di far capire che secondo lui i media hanno avuto un certo accanimento nei suoi confronti, mentre con il ferrarista non hanno calcato troppo la mano su quanto accaduto al Paul Ricard, sottolineando quindi che secondo lui vengono usati due pesi e due misure (va detto però che per Vettel si trattava del primo errore grave della stagione, mentre Max ne ha già commessi diversi).

Il suo attacco è arrivato con una battuta pungente arrivata come risposta ad una domanda di un collega di Motorsport.com: "Penso che la prossima volta che incontrerete Seb, forse dovreste dirgli di cambiare stile, perché onestamente non è accettabile. E' quello che mi avete detto all'inizio della stagione, quindi penso che dovreste fare lo stesso con lui. E ovviamente, Seb invece non dovrebbe fare niente, dovrebbe solo continuare a guidare, imparare da quello che è successo ed andare avanti".

Leggi anche:

Un concetto che poi ha ribadito anche ai microfoni di Sky Uk, facendo capire che spera di non dover rispondere più a domande del genere: "Gli errori capitano e succedono anche ai migliori di noi. Ma questo mi fa arrabbiare, perché adesso non se la prenderanno così tanto con lui come è successo con me".

"Spero che quando arriveremo in Austria i giornalisti gli chiederanno se cambierà il suo approccio perché è quello che mi sono sentito ripetere per così tante gare. Mi ha davvero infastidito ed è stato stupido chiederlo" ha concluso.

Articolo successivo
F1 2018: ecco gli orari TV di Sky e TV8 del Gran Premio d'Austria al Red Bull Ring

Articolo precedente

F1 2018: ecco gli orari TV di Sky e TV8 del Gran Premio d'Austria al Red Bull Ring

Articolo successivo

Ecco cosa si è rotto sull'ala anteriore della RB14 di Ricciardo in gara al Paul Ricard!

Ecco cosa si è rotto sull'ala anteriore della RB14 di Ricciardo in gara al Paul Ricard!
Carica i commenti