Verstappen pole amara: "Non felice per come è arrivata"

Max Verstappen fa doppietta di pole in Austria. L’ombra nera di Lewis è solo quarta, ma mai abbassare la guardia...

Verstappen pole amara: "Non felice per come è arrivata"

La torcida arancione acclama il proprio beniamino, ancora una volta. Verstappen firma una prima piazza annunciata nel secondo sabato di qualifica al Red Bull Ring, dimostrando quando la RB16B sia, ancora una volta, la monoposto da battere. Rafforzato dalla terza piazza di Perez, il numero 33 del team di casa, ha ancora la possibilità di avvicinarsi al tanto atteso titolo. E vincerlo contro chi, fino ad oggi, ha scritto la leggenda, ha decisamente un sapore diverso.

Eppure, nonostante il risultato, Verstappen non è totalmente soddisfatto della sua qualifica. La causa, un team radio infastidito nei confronti della squadra per averlo "fatto uscire per primo" nel Q3, e un secondo tentativo non proprio eccellente, per i suoi gusti. 

Non migliora il suo tempo, ma salvaguarda la pole position per 48 millesimi dalla McLaren di Lando Norris. 

“Il secondo tentativo è stato brutto, non sono molto contento – commenta l’olandese - Felice di essere primo, non del modo in cui ci siamo riusciti. Fare due pole qui è molto bello, speriamo di completare l’opera domani”.  

In effetti, il giorno più importante è sempre la domenica. Soprattutto se in palio c’è un mondiale contro Hamilton, che non celebra nel migliore dei modi il suo biennale rinnovo con la Casa della Stella, bloccato nel quarto tempo. L’Austria è favorevole al team del toro, ma non peccare nella strategia è fondamentale per continuare ad allungare la distanza dalla diretta inseguitrice e dal septacampione.  

 “Le mescole più soft saranno più difficili da gestire, dobbiamo concentrarci sulla nostra gara cercando di vincerla, la situazione non è mai lineare”. Intanto, di lineare, c’è la strada dei record, in cui Max vuole firmare la quinta vittoria Red Bull consecutiva nell’era power unit. E continuare a tenere bloccato Lewis che, al momento, non può fare altro che aspettare momenti migliori. 

 

condividi
commenti
Bobbi: "Ferrari, qualifica sacrificata per una gara d'attacco"

Articolo precedente

Bobbi: "Ferrari, qualifica sacrificata per una gara d'attacco"

Articolo successivo

Euforia Norris: "Uno dei più bei giri della mia carriera"

Euforia Norris: "Uno dei più bei giri della mia carriera"
Carica i commenti